"Ti contagia con il suo fascino e con nient'altro": la grafica che stoppa gli allarmismi

Ad averla realizzata è Paolo Rovis, volto noto ed ex politico triestino che grazie ad uno slogan efficace abbinato alla suggestiva immagine di piazza Unità, lancia l'appello per tornare a "pensare all'economia della nostra città"

Grafica Paolo Rovis.it

Mentre il Comune di Trieste stanzia 80 mila euro "per provvedere all’acquisto di materiale sanitario per prevenire contagi da Coronavirus, quali mascherine, liquidi disinfettanti ed altri prodotti da dare in dotazione ai dipendenti del Comune stesso" e PromoTurismo Fvg si affretta a rassicurare gli sciatori sul funzionamento dei "servizi nelle sei stazioni sciistiche regionali che rimangono aperte e perfettamente fruibili", gli alberghi del Friuli Venezia Giulia lanciano un preoccupante grido d'aiuto in merito all'impennata di cancellazioni turistiche per i mesi a venire. E' stata la stessa presidente regionale di Federalberghi, Paola Schneider, a lanciare l'appello: "Siamo sull'orlo del collasso, ci sono picchi di cancellazioni fino ed oltre il 90 per cento". 

I media stranieri

Nei giorni scorsi il comparto turistico e, più in generale, quello delle attività produttive sono stati a colloquio dal governatore Massimiliano Fedriga che ha tentato di rassicurare gli attori in campo, in un'operazione tanto complessa quanto difficile. "Alcuni giornali stranieri hanno indicato la nostra regione come territorio contagiato" aveva affermato l'esponente leghista "supplicando" la diffusione di informazioni corrette da parte della stampa sull'allarme Coronavirus. I servizi turistici in montagna dovrebbero chiudere a breve, mentre Trieste sta "iniziando a scricchiolare". 

"Siamo sull'orlo del collasso", la denuncia di Federalberghi

L'emergenza

Senza dimenticare che è stata la stessa Giunta a dichiarare lo stato d'emergenza (operazione che tra le altre cose, come affermato da Riccardo Riccardi e riportato da Il Fatto Quotidiano “la Regione potrà adottare una procedura più agile per l’acquisto di beni, servizi e forniture attraverso un affidamento diretto senza indagini di mercato sopra e sotto soglia comunitarie, per tutto ciò che è necessario per affrontare l’emergenza”) e a richiedere le misure straordinarie all'esecutivo giallo-rosso, dopo la diffusione del virus in alcune zone del Veneto e alcuni casi sospetti (ma tutti negativi) emersi tra Lignano e Monfalcone, ecco che l'indesiderata "frittata" in campo turistico è servita. 

Le richieste della Regione

E le comunicazioni di crisi? 

Ed allora la domanda dovrebbe sorgere spontanea: le famose comunicazioni di crisi che tante aziende sperimentano anche quando non servono, in questo caso dove son finite? C'è una strategia da parte dell'amministrazione per far sì che il comparto possa ripartire? Il comparto sta lavorando e, anche se la situazione tra gli addetti ai lavori è tendente più all'oscurità che al roseo (la richiesta della cassa integrazione, sospensione dei mutui e finanziamenti ed altre misure economiche come l'auspicato superamento dei de minimis), qualcosa si muove. Un esempio fra tutti, per quanto riguarda la città di Trieste arriva dal noto grafico Paolo Rovis, ex politico triestino che negli ultimi tempi ha dato prova di capirne forse di più di chi dovrebbe essere chiamato a disegnare le linee guida del turismo, almeno sull'efficacia degli slogan. 

L'immagine di Trieste

"Direi che è ora di dare un taglio agli allarmismi ingiustificati e pensare all'economia della nostra città" è il testo che Rovis ha pubblicato questa mattina su diversi gruppi Facebook di Trieste, con l'immagine di due persone intente ad osservare piazza Unità d'Italia dal molo Audace. "Trieste ti contagia con il suo fascino. E con nient'altro" è il testo sovraimpresso sulla suggestiva immagine. Una foto e le parole giuste - a detta delle molte condivisioni social - che manifestano un'efficacia forse maggiore di qualsiasi altra riunione, meeting o lamentela. Perché se in Friuli Venezia Giulia c'è una vittima per Coronavirus, quella è il comparto turistico. Tornare ai livelli precedenti sarà operazione che richiederà molta fatica e un impegno collettivo, ma si può fare. 

A questo link il numero verde per informazioni sul Coronavirus 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Torna a salire il numero dei positivi in Fvg: 92 contagiati, Trieste la più colpita

  • Fermato fuori casa ma doveva essere in quarantena perché positivo: denunciato

  • Coronavirus: arriva la mappa dei contagi in FVG, interattiva e suddivisa per comuni

  • Coronavirus in Fvg: rallentano i contagi e i decessi, guarite 102 persone

  • Coronavirus: anche a Trieste arrivano le mascherine, saranno distribuite da lunedì

Torna su
TriestePrima è in caricamento