Il frutto della vitalità, usi e proprietà benefiche della papaya

La papaya è una pianta che vive soprattutto in ambienti tropicali. Conosciuta anche come frutto della vitalità grazie alla sua azione tonica, energetica e rivitalizzante, in essa sono presenti numerose proprietà benefiche per la salute del nostro organismo. Scopriamole insieme

La papaya è una pianta della famiglia delle Caricacee conosciuta e utilizzata in tutta l'America da molti secoli, per quanto oggi si coltivi in molti Paesi di altri continenti, principalmente in Asia e Africa. Vive in ambienti tropicali e sin dall'antichità, il suo frutto è stato sempre particolarmente connesso alla fertilità.
La linfa è di consistenza lattea e tossica allo stato naturale per l'essere umano, potendo produrre irritazioni allegiche al contatto con la pelle. Nonostante ciò, presenta tantissime proprietà benefiche per la salute del nostro organismo e la bellezza del nostro corpo, scopriamole insieme.

Caratteristiche

La pianta della papaya ha una forma simile alle palme; si presenta come un piccolo arbusto con tronco poco ramificato che termina con un ciuffo grande di foglie e che può raggiungere un'altezza anche di 10 metri. La papaya è il suo frutto, dalla forma e dalle dimensioni molto variabili, di colore giallo-arancio e dalla polpa dolce, morbida e succosa.

Proprietà

Conosciuta anche come frutto della vitalità grazie alla sua azione tonica, energetica e rivitalizzante, nella papaya sono presenti potenti antiossidanti come i carotenoidi e i flavonoidi che proteggono le nostre cellule dai radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare e da alcune gravi patologie. Tra i carotenoidi spicca il licopene potente antiossidante naturale la cui azione è quella di combattere l'invecchiamento cellulare e la proliferazione cellulare causa di molteplici malattie cronico-degenerative. Molto simile al melone, la papaya è un frutto molto dissetante grazie al suo elevato contenuto di acqua (circa 88%), inoltre ha ottime proprietà nutritive perché ricchissima di vitamine AC e P. Ha molte fibre, pochissimi grassi (0,3%) e un basso apporto calorico (circa 39 kcal per 100 grammi).

La papaina

Dai frutti immaturi della papaya è possibile ricavare un enzima proteolitico, la papaina. Esso può essere usato per la cura di difficoltà digestive grazie alla sua capacità di degradare le proteine. Questo enzima, infatti, facilita la digestione delle proteine ingerite e la sua azione è particolarmente evidente dopo i pasti frettolosi e abbondanti. Nel frutto maturo la quantità di questo enzima risulta, però, più bassa. Inoltre, la papaina, grazie a un suo effetto alcalinizzante, ristabilisce nell’organismo l’equilibrio acido-base spesso compromesso e squilibrato verso l’iperacidità da diversi fattori, come un’alimentazione non corretta, povera di frutta fresca e verdura, lo stress, un consumo eccessivo di farmaci, l’inquinamento ambientale e un’insufficiente attività fisica.

Benefici

Come già detto, grazie alla presenza nella papaya di enzimi proteolitici, è particolarmente adatta per problemi digestivi causati da pasti ricchi di grassi e proteine, per problemi di gastrite e gastroduodenite. Inoltre, è utile anche in caso di stitichezza grazie alle sue proprietà rimineralizzanti e diuretiche.

Curiosità

Il frutto intero (polpa, buccia e semi) della papaya può anche essere fatto fermentare con l'aggiunta di un lievito e glucosio tramite un processo biotecnologico. Grazie a questa trasformazione, i suoi componenti naturali svolgono un'efficace azione antiossidante, proteggendo l'organismo contro i danni cellulari causati dai radicali liberi stimolando le difese immunitarie. La papaya fermentata è quindi efficace per garantire il corretto apporto di energia quotidiana e di sostanze antiossidanti, per offrire un valido aiuto alle difese immunitarie e come coadiuvante nei periodi di stress fisico e mentale.

Prodotti alimentari bio, dove acquistarli a Trieste

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cappotto, come scegliere il modello giusto in base alla tua silhouette

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Trieste e Vienna sempre più vicine: in arrivo il nuovo collegamento ferroviario

  • Acqua alta sulle rive e piazza Unità, allagamenti anche a Muggia e Grado (FOTO)

  • I metodi fai da te per pulire i tappeti in modo efficiente

Torna su
TriestePrima è in caricamento