Tingere in capelli in casa, i consigli per un risultato ottimale

Economici e sempre più semplici da utilizzare, le tinte per capelli fai da te rappresentano una buona alternativa per chi vuole una chioma sempre in ordine risparmiando. Tuttavia, per avere un risultato ottimale, bisogna rispettare alcune regole

Sono moltissimi e diversi i prodotti presenti sul mercato per tingere i capelli in casa. Economici e sempre più semplici da utilizzare, rappresentano una buona alternativa per chi vuole capelli sempre in ordine risparmiando. Tuttavia, per avere un risultato ottimale con il fai da te, bisogna rispettare alcune regole e seguire qualche consiglio. Scopriamoli.

Come tingere i capelli in casa

Tingere i capelli in casa è semplice: basta munirsi di un asciugamano, un pettine, dei guanti in lattice e la tinta con il suo kit (pennello, balsamo ecc). Prima di iniziare con l'applicazione, assicuratevi di non essere allergiche al prodotto facendo un test e seguendo le indicazioni presenti sul foglietto illustrativo. Applicate il prodotto con l'apposito applicatore partendo sempre dalle radici per scendere, poi, fino alle punte. Lasciate in posa per il tempo indicato e, infine, sciacquate i capelli massaggiando la cute con acqua tiepida.

Consigli

  • Per prima cosa, non fate la tinta sui capelli appena lavati. Questo serve per dare la possibilità al sebo, che avvolge la cute e i capelli, di proteggerli dall’aggressione delle tinte.

  • Utilizzare sempre il balsamo che si trova all'interno della confezione, questo prodotto, arricchito di principi nutritivi, dona maggiore lucentezza e morbidezza alla chioma.

  • Sfatiamo i falsi miti: le versioni senza ammoniaca non durano meno delle altre, di conseguenza sono efficaci allo stesso modo ma meno aggressive.

  • Se volete cambiare colore in modo drastico è consigliabile rivolgersi ad un professionista: la colorazione fai da te, infatti, è studiata per agire con una variazione di massimo due toni rispetto al colore originario.

  • In caso di capelli grassi, dopo aver fatto una tinta fai da te, l’untuosità potrebbe diminuire un po’, ma con il passare dei giorni tornerà come prima.

  • La forfora, invece, può peggiorare subito dopo l’applicazione della tinta perché la pelle, per difendersi dal contatto con il prodotto, aumenta l’esfoliazione.

Tinta in gravidanza, si può fare o meglio evitare?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Il virus in Croazia preoccupa Lubiana, al vaglio l'ipotesi di toglierla dalla lista dei paesi sicuri

  • Come ottenere la carta d'identità elettronica a Trieste

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Scomparsa una bambina di sei anni in Carso: ricerche in corso

  • Tutti i nuovi contagi sono fuori Trieste, nessun decesso in Fvg

Torna su
TriestePrima è in caricamento