Bertoli (FI): «Comune promuova utilizzo di associazioni di volontari per la sicurezza urbana»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Dopo gli ultimi casi di rapine, pestaggi, furti, Trieste potrebbe essere la scena di uno dei famosi film Western di Sergio Leone.

La sicurezza è un bene primario ed un diritto dei cittadini. La sicurezza è una cosa seria e non si può scherzare. È del tutto evidente che Trieste è meno sicura di cinque anni fa. Le autorità invece di negare l'evidenza e le problematiche che attanagliano la nostra città devono impegnarsi a fondo per risolvere tali problemi. Non servono comunicati fini a se stessi per tranquillizzare i cittadini ma c'è bisogno di più uomini, mezzi e risorse da mettere a disposizione delle forze dell'ordine locali per garantire la sicurezza.

L'amministrazione comunale può fare di più e meglio su questo tema a partire dall'accoglimento delle proposte di Forza Italia Trieste: reintroduzione immediata del vigile di quartiere e l'utilizzo di associazioni di volontari per la sicurezza urbana. Il Sindaco, se ama questa città, deve alzare la voce e chiedere al governo suo alleato politico di smetterla di mandarci più migranti ma inviarci più uomini e donne delle forze dell'ordine. everest bertoli (fi):

Continuare a negare questa situazione facendo i buonisti a tutti i costi, non solo non aiuta i cittadini ma aggrava ulteriormente la questione sicurezza a Trieste.

Torna su
TriestePrima è in caricamento