Idee e consigli pratici per arredare l'ingresso di casa

L’ingresso è uno dei luoghi più importanti della casa, rappresenta il nostro biglietto da visita. È il primo ambiente che vedono gli ospiti, che dà loro il benvenuto e che rappresenta lo stile dell’intero appartamento. Ecco dei consigli per arredarlo in modo funzionale

L’ingresso di casa è uno di quegli ambienti che nell'arredamento solitamente sottovalutiamo. Quando arrediamo una nuova casa, il pensiero va subito a come organizzare la zona living, la cucina o la camera da letto. In realtà, l’ingresso è uno dei luoghi più importanti della casa, rappresenta in qualche modo il nostro biglietto da visita. È questo, infatti, il primo ambiente che vedono gli ospiti entrando in casa nostra, che dà loro il benvenuto e che rappresenta lo stile dell’intero appartamento. Molto spesso ciò che accomuna gli ingressi è la piccola dimensione, ma quando i metri quadri lo permettono, è un vano che può alloggiare armadi per giacche (tipo cappottiere moderne), scrivanie, librerie o mensole. Ecco alcuni consigli per arredarlo in modo elegante e funzionale.

Stile

L’ingresso di casa è il primo ambiente che accoglie un ospite, quindi deve dare l’idea dello stile che si è conferito all’intera abitazione. Dal classico, al moderno, dal vintage al green, dall’industrial al liberty, sono moltissimi gli stili da cui prendere spunto per arredare al meglio il vostro ingresso di casa.

Specchi

Un primo suggerimento per chi ha l’entrata di casa poco spaziosa è quella di giocare con gli specchi, che sono gli elementi giusti per amplificare lo spazio, diffondendo la luce anche dietro gli angoli.

Colore

Se l’ ingresso di casa non è separato fisicamente dal resto dell’abitazione, si può giocare anche con il colore. Basta dipingere la parete di un colore o di una tonalità diversa, e posizionare nel modo giusto i complementi d’arredo per dare l’idea di uno spazio a a sé stante.

Gli oggetti immancabili

Ci sono degli oggetti che in un ingresso di casa proprio non possono mancare. Uno tra tutti è lo svuota tasche. Anche questo può essere acquistato seguendo il proprio stile, lo si trova in commercio in diverse versioni, in legno, in pelle, in metallo. Altra cosa che non può mancare nella zona ingresso è un appendiabiti dove sistemare giacche, cappotti, cappelli una volta entrati a casa. Ci sono soluzioni a vista, ma anche mobili con ante per chi preferisce nascondere questi indumenti, soprattutto quando la famiglia è numerosa e si rischia facilmente l’effetto caos.

Illuminazione

L’ingresso deve essere ben illuminato, deve dare l'idea all’ospite di entrare in un ambiente accogliente.

Consigli

Possiamo arredare l’ingresso con il cartongesso. Questa lavorazione intesa per abbassamenti/controsoffitti, oltre a dare un senso di continuità con la zona giorno, può servire per incassare punti luce al suo interno. In alternativa, possiamo creare un ingresso con una parete in cartongesso giocando sugli spazi pieni e vuoti che diventeranno delle nicchie dove poter alloggiare libri e oggettistica. Infine, molto belle esteticamente sono anche le realizzazioni in cartongesso con mensole di forte spessore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I metodi fai da te per pulire i tappeti in modo efficiente

  • L'arredamento che influisce sul benessere, la filosofia del Feng Shui

  • Macchie sul divano in pelle o in tessuto? I consigli per una corretta manutenzione

  • Arredare casa con i tappeti, idee e consigli

  • Lavaggio piumini fai da te, tutti i passaggi per un risultato perfetto

  • Elegante e ricercato, come arredare casa in perfetto stile francese

Torna su
TriestePrima è in caricamento