Muri pieni di muffa? Ecco i rimedi naturali per eliminarla

La muffa si compone di microorganismi come batteri e spore che si disperdono nell’aria che respiriamo, esponendoci a potenziali danni per la salute. Ecco come contrastarne la formazione con dei prodotti naturali che tutti possediamo in casa

State cercando dei rimedi naturali per rimuovere la muffa dai muri di casa? Prima di cedere a dei prodotti chimici, sappiate che questi rimedi esistono. La candeggina, fin quando è possibile va evitata, perché aggressiva e inquinante. Quello della muffa sui muri di casa è un problema che si verifica, soprattutto, nelle abitazioni vecchie o in cui non c’è un buon ricambio d’aria. Oltre ad essere antiestetica, essa può avere serie ripercussioni sulla salute e causare problemi respiratori e reazioni allergiche. La muffa si compone, infatti, di microorganismi, come batteri e spore che si disperdono nell’aria che respiriamo, esponendoci a potenziali danni. Una volta constatata la presenza della muffa sui muri di casa, cercate di capire il motivo per cui si è formata. Se è comparsa in seguito ad una infiltrazione d’acqua, contattate un esperto in modo da approfondire l’entità del problema.

Come eliminare la muffa dai muri

Se invece il problema non è causato da un’infiltrazione d’acqua, ecco alcuni rimedi utili che vi permetteranno di eliminare la muffa e contrastarne la formazione:

  • Se avete notato la presenza di umidità in casa, adottate alcuni accorgimenti utili che vi aiuteranno a tenere sotto controllo il problema, come, ad esempio, limitare il numero di piante, evitare di far asciugare i panni all’interno dell’abitazione e installare delle cappe di aspirazione e delle ventole nel bagno e nella cucina.

  • Se dovete tinteggiare le pareti di casa, scegliete una pittura antimuffa, rispetto alla normale pittura permette al muro di traspirare e quindi limita la formazione della muffa.

Rimedi naturali

Ecco i prodotti naturali che permettono di eliminare la muffa dalle pareti di casa senza ricorrere ai prodotti chimici:

  • bicarbonato di sodio: basterà diluirlo in acqua e poi utilizzare il composto ottenuto per la pulizia delle pareti, eliminerete così anche le macchie.

  • Aceto: cercate di evitare la formazione delle muffe passando sui muri di casa, ogni 4 mesi circa, un composto di acqua e aceto che disinfetta le superfici ed elimina i batteri che generano le muffe.

  • Sale grosso: il sale grosso è in grado di catturare l’umidità, posizionatene un contenitore nelle stanze maggiormente interessate dal problema.

  • Estratto di agrumi: potete combattere la muffa anche con l’estratto di agrumi. Diluite 20 gocce di estratto di agrumi in due tazze d’acqua, mescolate, versate il composto in uno spruzzino e spruzzate sulla macchia da trattare. Lasciate agire per qualche ora e poi sciacquate con acqua. È possibile ottenere buoni risultati anche aggiungendo all’acqua 2 cucchiaini di tea tree oil, spruzzando il composto ottenuto sulle superfici attaccate dalla muffa.

  • Lavanda: il bagno è il luogo della casa più soggetto alla formazione di muffa. Per prevenirle possiamo utilizzare un bruciatore per diffondere l’aroma di lavanda. Se vogliamo agire direttamente sulla macchia non dobbiamo fare altre che diluire 15 gocce di olio essenziale di lavanda con 100 ml di alcool alimentare e spruzzarlo direttamente sulla macchia lasciandolo agire per qualche ora.

Antimuffa fai da te

  • Sciogliete in 700 ml di acqua 2 cucchiai di acqua ossigenata, 2 cucchiai di sale fino e 2 di bicarbonato. Mettete il liquido in uno spruzzino, agitate bene e poi spruzzate sulle superfici da trattare, strofinando con uno spazzolino da denti se la macchia di muffa è ostica.

  • Con 100 ml di alcol alimentare e 15 gocce di olio essenziale di lavanda, rallenterete la formazione delle muffe sulle piastrelle del bagno e le tende della doccia. Spruzzate il composto sulle zone interessate, lasciate agire e poi rimuovete le macchie di muffa con una spazzola. Se volete prevenire la formazione delle muffe, potete, anche, diffondere l’olio di lavanda con un brucia essenze, che regalerà, anche, un’ottima profumazione all’ambiente.

  • Se la muffa ha attaccato i libri, potete pulirli utilizzando il borotalco, prima pulite le pagine con uno straccio e poi cospargetele di borotalco. Lasciate agire per circa un’ora e poi rimuovete la polvere in eccesso.

  • Se la muffa ha colpito i vostri vestiti, eliminate le macchie con una soluzione composta da succo di limone e sale. Se, invece, ha attaccato le tende o la tappezzeria, risolvete il problema con una soluzione realizzata con mezzo litro di alcol denaturato e mezza tazza d’acqua. Immergete un panno in questo liquido e con lo stesso strofinate il tessuto da pulire.

Pulizie di primavera, ecco come pianificarle nel dettaglio

A chi rivolgersi a Trieste

Se il problema persiste, ecco alcuni contatti utili di specialisti sul nostro territorio:

  • La Casa Dei Sogni (Loc. Rabuise, 2/c - Muggia. Telefono: 335 6660584)

  • Era Edil (Via Ghirlandaio, 25 - Trieste. Telefono: 389 6477202)

Come eliminare le macchie di umidità dalle pareti di casa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale, come arredare l'appartamento con stile ed eleganza

  • Marmo sempre lucido e splendente, come effettuare una corretta manutenzione

  • Stella di Natale, come curarla e farla durare più a lungo

  • Moscerini della frutta, consigli e rimedi naturali per eliminarli

  • Smart TV: modelli, funzioni e vantaggi della Tv intelligente

  • I consigli per arredare casa, cinque errori da evitare

Torna su
TriestePrima è in caricamento