Attenzione ai ragni in casa: i consigli utili

Come liberare casa dai ragni: tutti i metodi efficaci, dagli oli essenziali agli insetticidi, fino all'assunzione di uno sterminatore professionista

Attenzione ai ragni in casa: i consigli utili

Li vediamo sgattaiolare agli angoli delle mensole mentre ritiriamo un libro, oppure sulle ragnatele costruite proprio in cima al nostro letto. Ragni e ragnetti sono un incubo per tutti, non solamente per chi soffre di aracnofobia. Esistono però diversi metodi per tenerli lontani dal nostro appartamento. Analizziamo insieme i più efficaci. 

Anzitutto, partiamo da un'introduzione su "usi e costumi" dei ragni. Questi ultimi si avvicinano alle case soprattutto in momenti particolari, e cioè quando le condizioni atmosferiche esterne sono per loro sfavorevoli, ragion per cui vengono a cercare riparo nelle nostre stanze. E in particolare negli angoli più nascosti e più impensabili, dove possono sentirsi protetti e al sicuro. 

Come allontanare le zanzare da casa 

Sfatiamo inoltre un mito, quello della paura. Il terrore del ragno, infatti, è perlopiù irrazionale. Se non fosse per ragioni di natura puramente igienica, non abbiamo alcun motivo di temerli. Solo due specie su migliaia, inatti, possono essere significativamente pericolose: la vedova nera e il ragno violino. Gli altri possono sì mordere, ma solo se minacciati, e il loro morso non è né troppo doloroso né velenoso. 

Come liberare casa dai ragni

In primis, rimuoviamo le ragnatele e controlliamo di tanto in tanto che non si riformino. Utilizziamo a tale scopo il piumino o, meglio ancora, l'aspirapolvere, per ottenere un risultato più completo. A questo punto, cerchiamo di tappare crepe e pertugi laddove possibile ed eventualmente copriamo il comignolo con una zanzariera a trama fitta. Laviamo poi le finestre, cornice compresa, con un giornale imbevuto di cherosene, aiuta ad allontanae i ragni. 
Fondamentale è tenere casa in ordine. Al bando le cianfrusaglie, dunque, e liberiamo gli spazi dagli ammassi i oggetti, che potrebbero costituire la tana ideale per i ragni. Attenzione poi a non lasciare in giro briciole e rimasugli di cibo. Ultimo consiglio: in dispensa, preferire i contenitori di plastica a quelli di cartone, poiché gli insetti fanno più fatica ad entrarci. 

Rimedi chimici

Per liberarci dai ragni, possiamo usare un insetticida residuale, da spruzzare in tutti gli angoli in cui ipotizziamo si possano nascondere. Oppure qualsiasi pesiticida in commercio che contenga piretroidi.  

Rimedi naturali

Se però preferiamo non spendere soldi, possiamo utilizzare come repellenti alcuni prodotti naturali solitamente già presenti in casa. Come l'aceto di mele, che mischiato insieme al pepe macinato e ad un cucchiaino di sapone per piatti, può essere spruzzato attorno al perimetro di casa e negli angoli in cui immaginiamo che i ragni possono nascondersi. Oppure gli oli essenziali, in primis la menta piperita, da diluire in mezzo litro d'acqua e un pizzico di sapone per piatti: il forte odore è in grado di dare molto fastidio ai ragni. Stesso discorso vale per le candele profumate agli oli essenziali.


Gli animali domestici

Mai sottovalutare l'importanza di avere in casa un animale domestico. Cani e gatti possono aiutare a tenere sotto controllo la situazione. 

Lo sterminatore professionista 

Qualora la situazione si rivela più grave del previsto, e la casa è vittima di una vera e propria infestazione, è necessario passare alle misure drastiche: assumere uno sterminatore professionista, che può ricorrere all'utilizzo di un pesticida più potente, può risolvere definitivamente il problema. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque metodi naturali per un piano cottura brillante

  • Disincrostare le teglie da forno, i trucchi per una pulizia veloce e senza fatica

  • Dieci usi del limone che ci aiuteranno in casa

  • L’aceto, mille usi per la pulizia e la bellezza

  • Caraffe filtranti, falsi miti e verità da conoscere

  • Decorazioni autunnali, come arredare casa con un trend attuale

Torna su
TriestePrima è in caricamento