Sterilizzare i barattoli per le conserve in poche e semplici mosse

L'autunno è anche la stagione delle conserve. Ma ogni conserva parte sempre dalla sterilizzazione dei barattoli e dei coperchi, un’operazione da fare con cura e da non prendere alla leggera per la nostra salute. Ecco diverse tecniche di sterilizzazione

Tutto l’anno, soprattutto in estate, usando la frutta e verdura di stagione, possiamo preparare conserve e marmellate davvero deliziose. Passata o pomodori pelati, carciofi e funghi sott’olio, confettura di fragole ecc. Ma ogni conserva parte sempre dalla sterilizzazione di barattoli e coperchi. Questa è un’operazione da fare con cura e da non prendere alla leggera per la nostra salute. Vediamo insieme come sterilizzare i barattoli in pochi e semplici passaggi.

Quale barattolo utilizzare

Possiamo riciclare dei vecchi barattoli di sughi o marmellate, ovviamente lavandoli per bene ed eliminando la vecchia etichetta. Possiamo anche comprare dei barattoli e dei vasetti specifici per conserve, che sono in vendita in tutti i negozi di casalinghi a pochi euro. In questi punti vendita possiamo trovare anche i coperchi con capsula per sotto vuoto, essi, però, sono monouso e devono essere sostituiti ogni volta che si vuole fare una nuova conserva.

Sterilizzazione in pentola

In una pentola capiente adagiamo sul fondo uno strofinaccio, posizioniamo i barattoli e i coperchi, quindi riempiamo con acqua fino a ricoprirli del tutto. Mettiamo la pentola sul fuoco e dal momento del bollore facciamo passare 15 minuti. Il canovaccio che abbiamo sistemato nella pentola eviterà che i barattoli si rompano durante la bollitura. Passati i 15 minuti di bollitura, aiutandoci con una pinza per non scottarci, rimuoviamo dall’acqua i barattoli e i coperchi e mettiamoli su uno strofinaccio pulito ad asciugare. Prima di utilizzarli aspettiamo che siano completamente asciutti. 

Sterilizzazione in forno

Mettiamo i barattoli in forno preriscaldato a 130 gradi per circa 30 minuti. Passata la mezz’ora di “cottura” in forno lasciamo raffreddare i barattoli. I coperchi è bene utilizzarli sempre nuovi, non occorre sterilizzarli. 

Sterilizzazione in microonde

Un altro metodo è quello di sterilizzare i barattoli nel forno a microonde. Il grosso limite del microonde è che i coperchi in metallo non possono essere sterilizzati. Per i vasetti in vetro basta riempirli a metà d’acqua, inserirli nel microonde e “cuocere” alla massima potenza fino all’ebollizione. Dopo un paio di minuti, tiriamo fuori dal microonde i barattoli, buttiamo l’acqua e facciamoli asciugare, ed eccoli perfettamente sterilizzati. 

L’imbuto

L’imbuto per conserve è un normale imbuto ma senza il beccuccio finale. Quando riempiamo i barattoli con le nostre conserve, è importante non sporcare i bordi del vasetto, perché durante la conservazione potrebbero crearsi delle muffe. 

Attenzione alla ricetta

Dopo avere messo i nostri alimenti nei vasetti sterilizzati, valutiamo ricetta per ricetta come concludere il processo di conservazione. Alcune ricette, infatti, soprattutto quelle con alimenti caldi non prevedono altre operazioni. Altre ricette, invece, prevedono la bollitura dei vasetti anche dopo essere stati riempiti. 

Tutti gli accessori per la tua cucina a Trieste

  • Dhomus Casa (Via Valmaura, 16/B)

  • 'Cesca Emilio' Di Erik Oblak (Via Roma, 10)

  • Cose di casa (Via Giosuè Carducci, 29/A)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • Come arredare un monolocale sfruttando gli spazi in maniera ottimale

  • Quando accendere i termosifoni, tutte le date e gli orari città per città

  • Fonte di calore eco-sostenibile, perché scegliere il camino in bioetanolo

  • Cappa filtrante o cappa aspirante in cucina? Ecco le differenze

  • I metodi naturali per eliminare i fastidiosi insetti della dispensa

Torna su
TriestePrima è in caricamento