Consulta giovani di Muggia, Mosetti (FdI): «Convocare subito le elezioni»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

"E’ una vergogna che a distanza di più di sei mesi, l’assessore Rossi non abbia lanciato la campagna d’adesione per costituire la nuova Consulta giovani di Muggia. A marzo 2015 i precedenti membri della consulta sono decaduti per aver terminato la scadenza naturale del loro mandato ma ad oggi dall’assessorato competente tutto tace "- afferma Mosetti, consigliere comunale di Muggia. 

"L’organo che per antonomasia dovrebbe dar voce ai giovani per proporre idee e proposte per le politiche giovanili del Comunm viene messo di fatto al bando dalla solita sinistra che si riempie facilmente la bocca d’ideali e valori che non sanno portare avanti e difendere. Inoltre a discapito delle promesse iniziali - continua Mosetti - vogliamo denunciare che alla Consulta giovani di Muggia non è stato destinato nemmeno 1€ a bilancio. Infatti per coprire le spese delle attività che sono riusciti a portare avanti, i ragazzi hanno dovuto recuperare oggetti dalle cantine dei nostri concittadini e rivenderli al mercato delle pulci che è in strada ogni prima domenica del mese.

Chiediamo quindi che l’assessore Rossi dia un senso allo stipendio che percepisce come assessore, che indica immediatamente le nuove elezioni per i nuovi membri della Consulta e che venga rivisto il regolamento, soprattuto per quanto riguarda i limiti di età che dovrebbero allinearsi con le linee guida della legge regionale dei giovani che estende il limite ai 35 anni, almeno per l’elettorato attivo (attualmente possono votare solo i giovani che hanno massimo 27 anni).

Speriamo che questo appello venga raccolto e che i ragazzi di Muggia possano finalmente avere un organo che li rappresenti"

(A stretto giro è arrivata la replica dell'asSessore NDR)

Torna su
TriestePrima è in caricamento