Appalti "truccati" per 1 miliardo, Autovie: "Massima disponibilità e collaborazione"

La concessionaria autostradale pronta a collaborare con la magristratura. Nell'indagine, denominata "Operazione Grande Tagliamento", sarebbero coinvolti anche alcuni tratti di terza corsia

"Massima disponibilità e collaborazione da parte di AutovieVenete nei confronti della magistratura per quanto riguarda l’indagine “Grande Tagliamento”". Lo riferisce la stessa concessionaria autostradale in merito all'indagine su una serie appalti di opere pubbliche fra i quali anche alcuni tratti di terza corsia.

“Siamo assolutamente fiduciosi nel lavoro della magistratura – ha affermato il presidente della Concessionaria Maurizio Castagna - e consapevoli, per quanto ci riguarda, di aver ben operato”. Gli uffici di AutovieVenete hanno fornito tutta la documentazione richiesta dagli inquirenti".

Nella mattinata di ieri, 21 novembre, il procuratore capo di Gorizia, Massimo Lia, ha assicurato che "non ci sono pericoli dal punto di vista della sicurezza" e che "non sono state registrate infiltrazioni mafiose". Al momento le opere oggetto di indagine risultano non concluse e, ricorda Lia, "non ci sono provvedimenti di blocco o sequestri di cantieri, di lavori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Benzina in Slovenia: da oggi costa ancora meno

  • E' di Marina Buttazzoni il cadavere trovato a Portopiccolo

  • "Non trovo personale che venga a lavorare", anche a Trieste imprenditori in crisi

  • Rive, scampata tragedia nella notte: finisce in mare con la 500 e si salva da sola

  • Rivalutazione pensioni 2020, al via l'aumento degli importi

  • Studi legali migliori d'Italia, due triestini nella classifica di Forbes

Torna su
TriestePrima è in caricamento