Montedoro, la megainstallazione dell'artista statunitense

La megainstallazione in corso di realizzazione sulla facciata dello Shopping Center Montedoro di Muggia ad opera dell'artista statunitense Ned Kahn.

Quasi 60mila dischi di metallo luccicante, collocati sino ad una altezza di 18 metri su una facciata lunga 500 metri. Questo l'identikit tecnico di “Bora Lightwaves - Onde di Luce e di Bora”, il titolo della prima installazione permanente in Italia dell'artista statunitense Ned Kahn (1960, Connecticut), un'opera che in questi giorni è in fase di allestimento sulla facciata del Montedoro Shopping Center a Muggia, comune appartenente alla provincia di Trieste.

Lo statunitense, che opera a Sebastopol, città a nord di San Francisco (California), ha creato opere per vari musei e per svariati edifici pubblici e privati in quattro continenti: America, Asia, Australia ed Europa (Germania, Inghilterra e Svizzera). Nello specifico ha lavorato per i Musei di Storia Naturale di Londra e New York, per l'Art Museum of California, realizzando anche opere per lo Skirball Museum di Los Angeles e per il quartier generale di Yahoo a Sunnyvale (California). Da sempre le opere di Kahn coniugano arte e scienza, rendendo visibile ciò che appare invisibile. Gli oggetti o gli ambienti da lui creati hanno la capacità di incapsulare forze prettamente naturali, quali il vento, il fuoco, l'acqua, la nebbia e la sabbia, rivelandone il moto perpetuo attraverso l’interazione tra il pubblico e gli stessi elementi naturali.

Accettando la proposta avanzata dalla proprietà del Montedoro e tenendo conto delle caratteristiche del territorio triestino, Kahn ha deciso di puntare tutto sulla valorizzazione dell'elemento naturale tipico di queste aree: la bora. Ma non solo. I venti che soffiano a Muggia e dintorni – dallo scirocco al libeccio – saranno esaltati grazie alla presenza dei 60mila dischi di metallo: soffiando sull'installazione, nelle diverse stagioni e in determinati momenti della giornata, creeranno una sorta di scintillio perpetuo, che, attraverso le onde luminose che si formeranno, interpreterà i movimenti e le intensità dei venti stessi e li renderà visibili. «A partire dal 2016 abbiamo iniziato un vero e proprio restyling del centro. Da tempo avevamo pensato di valorizzarne anche la grande facciata attraverso una installazione, anche permanente, che avesse una rilevanza artistica.» Ha riferito il  direttore del Montedoro shopping Center, Sergio Bavazzano «Una volta conosciuto Ned Kahn e la sua passione per il vento, abbiamo capito che avevamo la persona giusta per il nostro ambizioso progetto, che sono sicuro sarà un valore aggiunto anche per chi semplicemente vedrà il centro da fuori. Siamo entusiasti del grande risultato scenico che stiamo ottenendo, ben oltre le aspettative, e non vediamo quindi l'ora che l'installazione sia terminata, per offrirla non solo ai nostri clienti, ma a tuttala città e al territorio».

L'installazione, voluta da Sator Immobiliare SGR SpA gestore del Fondo Emilia (proprietaria del centro commerciale) e realizzata con il contributo degli architetti e del marketing di Studio Conte (www.studio-conte.com), sarà ultimata entro Natale 2016.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cappotto, come scegliere il modello giusto in base alla tua silhouette

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

  • Trieste e Vienna sempre più vicine: in arrivo il nuovo collegamento ferroviario

Torna su
TriestePrima è in caricamento