Svuota l'appartamento dell'amico e scarica al distributore di benzina i mobili sfasciati

Il napoletano, già noto alle forze dell'ordine, è stato denunciato dalla Polizia per invasione di terreni e abbandono di rifiuti: si è risaliti grazie alla corrispondenza del materiale trovato in loco e appartenente al suo conoscente, che aveva aiutato nel "trasloco"

A seguito degli accertamenti effettuati già a partire dalla metà dello scorso mese di ottobre, ieri il personale del Commissariato di Polizia di Duino Aurisina ha denunciato per invasione di terreni e abbandono di rifiuti un cittadino napoletano già noto alle forze dell’ordine, F.S., nato nel 1976 e residente a Monfalcone (Gorizia).

Il 39enne ha aiutato un suo conoscente che risiedeva a Gorizia a liberare l’appartamento dai mobili e, una volta sfasciati, li ha accatastati presso l’area pertinente il distributore Eni, a Duino, adesso chiuso, che ha assunto i connotati di una vera e propria discarica a cielo aperto. All’uomo si è risaliti grazie alla corrispondenza del materiale trovato in loco e appartenente al suo conoscente, proprietario del mobilio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non si potrà fare nulla senza di noi": anche a Trieste i manifesti contro Di Maio

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • Schianto fatale in moto a Monfalcone: morto un 38enne triestino

  • Far west in strada per Opicina, fugge all'alcoltest e aggredisce un carabiniere: arrestato

  • Emergenza Coronavirus, chiude l'Università di Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento