Accoltellamento in via Flavia: denunciato il colpevole

Si tratta di un triestino 63enne con precedenti penali, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, la persona, in materia di stupefacenti e altro. Ha confessato tutto alla Polizia, accusando la vittima di averlo derubato

Foto di repertorio

Rintracciato e denunciato il colpevole dell'accoltellamento avvenuto ieri in via Flavia: si tratta di B.M., nato a Trieste, classe 1956, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, la persona, in materia di stupefacenti e altro. Erano le 7:30 di martedì 8 gennaio quando le pattuglie della Squadra Mobile della Questura sono intervenute all’altezza del civico 24, allertate da un commerciante della zona.

I fatti

Vittima dell'aggressione, con ferite alla spalla, al braccio e al polso sinistro, un triestino di 45 anni, senza fissa dimora e gravato da precedenti di polizia. Gli è stata diagnosticata una lesione tendinea e una prognosi di 30 giorni. Secondo il suo racconto, l'accoltellamento e successivo furto di alcuni effetti personali sarebbe stato perpetrato da un conoscente: B.M., triestino 63enne, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, la persona, in materia di stupefacenti e altro, mentre si trovava ospite all’interno dell’appartamento di un'amica (D.D., nata a Trieste nel 1982) in via Catalani.

L'ammissione di colpa

Sono scattate le ricerche dell’indagato, poi rintracciato a bordo della sua vettura, una Opel Zafira, nei pressi della via Benussi. Immediatamente B. M. ha ammesso la propria colpa, dichiarando che la vittima gli avrebbe rubato dei soldi la notte precedente.  Lo stesso B.M. ha condotto gli operatori nei pressi di una chiesa poco distante dove, occultato vicino ad un albero e sotto delle foglie, si trovava il coltello utilizzato per il ferimento, poi repertato da parte del personale della Polizia Scientifica e sottoposto a sequestro penale.

Le perquisizioni

In seguito a una perquisizione domiciliare e personale sono stati sequestrati dei pantaloni indossati dall’uomo che presentavano evidenti tracce ematiche, nonché del portafoglio della vittima. Controllando poi l’interno dell’appartamento dove era stato commesso il fatto, gli agenti hanno rilevato numerose tracce ematiche, anche lungo le scale condominiali. Al termine delle attività, d’intesa con la locale Autorità Giudiziaria, il B.M. è stato deferito alla Procura della Repubblica di Trieste che coordina le indagini.

Potrebbe interessarti

  • I benefici del latte di mandorla. Gli usi, le proprietà e le controindicazioni

  • Cucina di mare a Trieste, dove e perché mangiare pesce

  • Manutenzione forno, ecco 4 rimedi eco-friendly per una massima igiene

  • Come lucidare l'argento, ecco 6 rimedi naturali super efficaci

I più letti della settimana

  • Trovato morto il terzo disperso nel crollo della palazzina a Gorizia (FOTO)

  • Pugni e calci in via Machiavelli: due feriti a Cattinara

  • I benefici del latte di mandorla. Gli usi, le proprietà e le controindicazioni

  • Rintracciati 40 migranti a Gorizia, SAP: "Bene minaccia sospensione Schengen"

  • Trieste Trasporti, dal 1 luglio attivi i bus a chiamata

  • A torso nudo con cappello da cowboy molesta le passanti

Torna su
TriestePrima è in caricamento