Fedriga sull'accordo con l'Ungheria: "Opportunità per tutta l'Italia"

L'accordo sul porto firmato questa mattina nella sede della Regione. Il governatore Massimiliano Fedriga: "Vale per tutta l'Italia, non solo per Trieste e il Friuli Venezia Giulia". Il ruolo attivo dell'Autorità Portuale del capoluogo regionale

Secondo il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, "l'accordo sul porto di Trieste con l'Ungheria è un passo importante non solo per la città e la regione, bensì anche per tutta l'Italia". Il fedelissimo di Matteo Salvini ha presentato l'accordo ed alcune riflessioni sul futuro dell'area giuliana. "Gli investimenti che il governo ungherese ha deciso di fare sono la testimonianza della collaborazione con Budapest e della vocazione internazionale del Friuli Venezia Giulia". 

Il porto per l'area danubiana

Il porto di Trieste quindi diventa, nelle parole di Fedriga, "la piattaforma logistica per l'Europa centro orientale". Il governatore ha poi annunciato che tra "la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno sarò in Ungheria per promuovere la regione e favorire la collaborazione tra i due paesi. Questo rapporto non è estemporano - ha continuato Fedriga - perché dal punto di vista storico, Trieste è sempre stata punto di riferimento per l'area ungherese e viceversa". 

Per il leader regionale del Carroccio "l'Ungheria negli ultimi anni ha sempre superato le previsioni di crescita economica e anche per questo il porto di Trieste, nella relazione con il governo magiaro, rappresenta un'opportunità non solo per la città o la regione, bensì per l'Italia intera".    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Test Invalsi obbligatori per superiori e medie, ecco le date e i contenuti delle prove

  • Errore tecnico dell’Inps nel calcolo delle pensioni di dicembre e gennaio: ecco cosa fare

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • Frontale tra due auto sulla SP1: tre persone estratte dai Vigili del Fuoco

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

Torna su
TriestePrima è in caricamento