Acegas, misure anti-Bora per la raccolta dei rifiuti

In collaborazione con il Comune, AcegasApsAmga attiva una serie di accorgimenti per il ritiro dei rifiuti in vista del vento previsto per i prossimi giorni. Appello a non conferire i rifiuti in caso di raffiche di Bora molto intense

Con la stagione fredda e l’allerta, in questi giorni, dell’intensificazione di raffiche di bora, AcegasApsAmga, in collaborazione con il Comune e in costante contatto con Arpa Fvg è pronta a minimizzare l’impatto del meteo sulla raccolta rifiuti attivando una serie di opportuni accorgimenti per ridurre le criticità ed evitare per quanto possibile lo spostamento in caso di forti raffiche di Bora.

Il forte vento può arrivare a impedire il sollevamento meccanico dei cassonetti nelle zone più esposte. Tali contenitori, in determinate condizioni, per tutelare la sicurezza di cittadini e lavoratori, potrebbero dunque non venire svuotati durante le fasi di vento più intense. Una volta rientrata la bora, questi cassonetti saranno naturalmente tra i primi ad essere svuotati.  Altri contenitori, sono invece esposti al rischio di apertura dei coperchi e dunque soggetti ad un pericoloso “effetto vela”. Per questo, in caso di Bora intensa, saranno sigillati e dunque verrà impedito il conferimento.

Tale chiusura sarà segnalata anche da appositi adesivi posizionati sui cassonetti. Una volta cessato il vento, sarà garantito il ripristino di tutti i contenitori inibiti al conferimento entro massimo 24 ore. In ogni caso, è comunque opportuno durante le giornate di bora, evitare, per quanto possibile, ogni conferimento rifiuti. In caso di stringente necessità di conferimento si raccomanda poi di non abbandonare i rifiuti al di fuori di cassonetti sigillati, ma di utilizzare i più prossimi contenitori disponibili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • Cappotto, come scegliere il modello giusto in base alla tua silhouette

  • "Sono stato aggredito con un piede di porco", triestino all'ospedale: "Volevano entrare in casa"

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento