Coronavirus: come cambia la raccolta dei rifiuti in quarantena

Acegas riporta le indicazioni dell’Istituto Superiore di Sanità. Le persone positive al tampone Covid19 o in quarantena obbligatoria non dovranno differenziare la spazzatura e dovranno usare il doppio sacchetto. Attivi i servizi per chi è impossibilitato a conferire i rifiuti autonomamente

AcegasApsAmga, in collaborazione con la Regione FVG e Protezione Civile FVG, in tutti i comuni in cui svolge i servizi ambientali ha fatto proprie le linee guida sulla raccolta rifiuti urbani predisposte dall’Istituto Superiore di Sanità nell’ambito delle direttive delle Autorità Competenti volte al contenimento del Covid19, come previsto dal DPCM 9 marzo 2020. Tale pacchetto prevede indicazioni specifiche per i nuclei familiari ove siano presenti una o più persone risultate positive al Covid19 (e non ospedalizzato) o soggette a quarantena obbligatoria. Queste le principali indicazioni, che non andranno a modificare comunque le modalità di servizio in essere, a cui i cittadini sono chiamati ad attenersi in modo puntuale e rigoroso al fine di contenere la diffusione del virus e di tutelare la salute degli operatori del servizio di raccolta e trattamento dei rifiuti urbani.

Indicazioni per persone positive al tampone Covid19 o in quarantena obbligatoria

- I rifiuti urbani prodotti presso la propria abitazione non devono più essere differenziati: tutti i rifiuti prodotti (plastica, vetro, carta, umido, metallo e indifferenziata) devono essere raccolti nello stesso contenitore utilizzato per i rifiuti indifferenziati (rifiuto secco residuo).

- Per la raccolta è necessario utilizzare 2 o più sacchetti, posizionati uno dentro l’altro all’interno del contenitore utilizzato normalmente per i rifiuti indifferenziati. Possibilmente utilizzare contenitori con apertura a pedale.

- I fazzoletti, la carta assorbente da cucina, le mascherine, i guanti e i teli monouso devono essere raccolti nel contenitore utilizzato per i rifiuti indifferenziati (rifiuto secco residuo).

- I sacchetti devono essere chiusi con cura, indossando guanti monouso, utilizzando i lacci di chiusura o nastro adesivo ed evitando di schiacciarli.

- Subito dopo lavarsi le mani. I guanti utilizzati per la chiusura dei sacchetti devono essere raccolti nei nuovi sacchetti preparati per la raccolta indifferenziata (2 o 3 sacchetti possibilmente resistenti, uno dentro l’altro). Al termine di tale operazione è necessario lavarsi le mani con cura.

- I rifiuti indifferenziati, confezionati come indicato in precedenza, devono essere conferiti quotidianamente ai cassonetti stradali.

- Gli animali da compagnia non devono entrare in contatto con i rifiuti indifferenziati.

Qualora il nucleo familiare fosse impossibilitato a conferire i rifiuti autonomamente al servizio di raccolta, potrà richiedere al Comune di Trieste l’assistenza per tale mansione, nell’ambito dei servizi assistenziali già messi a disposizione nel periodo emergenziale. Il numero verde da contattare è il seguente: 800388688 (dalle 9 alle 18 da lunedì a venerdì).

Tempistiche

Le modalità di gestione dei rifiuti urbani prodotti dai nuclei familiari interessati dal contagio da Covid- 19, riportate nel presente documento, devono essere mantenute per i 14 giorni successivi:

- alla dichiarata guarigione dei soggetti risultati positivi al tampone

- alla scadenza del periodo di quarantena obbligatoria. Indicazioni per persone non positive al tampone Covid19 e non in quarantena

- Continuare ad effettuare la raccolta differenziata con le consuete modalità, impegnandosi a separare con cura le diverse frazioni (carta e cartoni, plastica, vetro, organico, metalli) in modo da ridurre i rifiuti indifferenziati (rifiuto secco residuo) prodotti.

- Usare fazzoletti di carta in caso di raffreddamento e gettarli nei rifiuti indifferenziati.

- In caso di uso di mascherine e guanti, gettarli nei rifiuti indifferenziati.

- Per i rifiuti indifferenziati Per la raccolta è necessario utilizzare 2 o più sacchetti, posizionati uno dentro l’altro all’interno del contenitore utilizzato normalmente.

- Chiudere con cura il sacchetto dei rifiuti indifferenziati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

- Conferire i rifiuti indifferenziati al servizio di raccolta con le modalità e le tempistiche in vigore nel comune di residenza. Per qualsiasi informazione a riguardo, rimane sempre disponibile il numero verde Servizi Ambientali AcegasApsAmga 800.955.988 (gratuito anche da cellulare).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento