Trovato senza vita in mare: addio al fotografo Guido Cecere

Era suo il corpo rinvenuto ieri da un diportista al largo della diga vecchia. Fotografo e insegnante di fotografia all'Accademia di Belle Arti di Venezia e di quella a Villa Manin. Sua moglie aveva denunciato la sua scomparsa qualche giorno fa

Guido Cecere (foto: Facebook)

Era del fotografo Guido Cecere, 72 enne, il corpo trovato ieri mattina da un diportista al largo della diga vecchia. Secondo quanto riportato da Rainews le indagini hanno accertato che non sono stati coinvolti terzi. Cecere mancava da casa da tre giorni, la moglie ne aveva subito denunciato la scomparsa.

Nato in Puglia ma pordenonese d'adozione, Cecere era fotografo, professore universitario e art director, oltre ad essere stato titolare della cattedra di fotografia all'Accademia di Belle Arti di Venezia e di quella a Villa Manin. Famose le sue collaborazioni con gli Editori Alinari, Electa, Fabbri e Gribaudo. Oltre alle molte mostre, anche all'estero, l'ultimo lavoro ha visto Cecere curatore della mostra "Oscura camera" a Palazzo Attems Petzenstein a Gorizia, con i lavori del fotografo isontino Sergio Scabar, anche lui da poco scomparso. Numerosissimi i messaggi di cordoglio dei suoi studenti e degli amici sulla sua pagina Facebook.

Potrebbe interessarti

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

  • Pomodori secchi, proprietà benefiche e preparazione in casa

  • Usi e benefici della lavanda, come coltivare la pianta dal profumo incantevole

I più letti della settimana

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Schianto mortale a Sant'Andrea: 54enne perde la vita

  • Ristoranti di pesce nel mirino, 55 mila euro di multe, nove denunce e cinque chiusure

  • Quattrocento posti per diventare operatore socio sanitario, al via i corsi gratuiti

  • Polli: "Non fuggono dalla guerra, sono palestrati", ma è una foto del cantante Tequila Taze

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

Torna su
TriestePrima è in caricamento