Addio a Don Giuseppe Markuža, parroco di Sgonico

Un infarto fulminante ha colpito il religioso prima di celebrare la Messa Crismale. Era presidente dell’Associazione 'Aposolato dei Santi Cirillo e Metodio'. Sospese le celebrazioni del Triduo Pasquale tra Sgonico e San Pelagio

È stato colto da un infarto fulminante a ottant’anni l'ottantenne don Giuseppe (JožeMarkuža, parroco di Sgonico. Come riporta “Il Friuli”, il sacerdote si è accasciato a terra colto dal fatale malore poco prima della celebrazione della Messa Crismale di ieri mattina. Nonostante l’intervento del personale del 118 e il primo aiuto del defibrillatore presente in parrocchia don Giuseppe è deceduto poche ore dopo all’ospedale di Gorizia.

Chi era Don Giuseppe

Don Jože era nato a Trieste il 18 gennaio 1939. Nel 2004 era stato nominato Amministratore parrocchiale di San Pelagio e parroco di Sgonico e, in quell’anno, è divenuto anche Decano del Decanato di Duino. Nel 2006 era stato anche nominato Amministratore parrocchiale di Aurisina (incarico che ha mantenuto fino al 2009). Era, inoltre, presidente dell’Associazione 'Aposolato dei Santi Cirillo e Metodio'.

Le celebrazioni del Triduo Pasquale tra Sgonico e San Pelagio sono sospese e le due comunità faranno riferimento a quella di Aurisina per questi giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa tra giovani armati di bastoni in largo Barriera, indagini della Polizia

  • "Scambio di persona", spunta un'altra versione sull'aggressione a Muggia

  • Lite in via Carducci, intervento della Squadra Volante

  • Segnala il furto di una macchina a Montedoro, ma per il Direttore e la Polizia non v'è traccia

  • Pugno di ferro del Questore, giù la saracinesca del bar Moderno

  • Maxi evasione per oltre due milioni di euro, nei guai autonoleggio con finte sedi in Slovenia

Torna su
TriestePrima è in caricamento