"Sono stato aggredito con un piede di porco", triestino all'ospedale: "Volevano entrare in casa"

La vittima, attualmente ricoverata in ospedale, ha raccontato l'aggressione avvenuta ieri sera, in un post su Facebook. Il sindaco Marzi: "Episodio isolato, ma comunque inaccettabile. Invito a tutti i cittadini a segnalare sempre qualsiasi elemento insolito o di presunto rischio per la comunità"

Foto post Facebook della vittima

Aggressione a Muggia nella serata di ieri, 8 novembre. E' successo a Davide Comelli, che, con un post su Facebook, ha raccontato i fatti: "Sono appena stato aggredito sotto casa! Erano tre balcanici, avevano lo spray al peperoncino e un piede di porco. Volevano entrare in casa".  La vittima, un triestino, è ora ricoverato in ospedale.

Stando al suo racconto, l'uomo ha prontamente reagito mettendo in fuga i tre aggressori: "mi sono dimenato e ho iniziato ad urlare! Sono scappati".

Marzi: "Episodio isolato, ma comunque inaccettabile"

"Non c'è dubbio che ci si trovi di fronte ad un episodio isolato - ha dichiarato il sindaco di Muggia Laura Marzi, ma è comunque inaccettabile che si verifichino fatti di questa entità, qualsiasi sia il movente del gesto".

"Ci siamo già confrontati con le Forze dell'Ordine - ha aggiunto -, che quotidianamente si spendono per garantire e assicurare la sicurezza, la tranquillità e la serenità della nostra città, utilizzando tutti gli strumenti legali a disposizione. Un compito difficile, che richiede però spirito di collaborazione ed è per questo che rinnovo l'invito a tutti i cittadini a segnalare sempre qualsiasi elemento insolito o di presunto rischio per la comunità. Questo è quanto più possono fare i cittadini per contribuire attivamente alla tutela della sicurezza pubblica, che è compito delle Forze dell'Ordine e solo loro".

"Muggia è sempre stata un'isola felice ed il nostro impegno, insieme a quello, appunto, delle Forze dell'Ordine, continuerá ad essere speso perché ciò non cambi" ha concluso.

74175192_1553422854816187_9055257636680761344_n-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

  • Cade in acqua con la gamba fratturata: salvato "per miracolo" in porto

  • “Era il ‘Bronx’, oggi è un gioiello” l'evoluzione di borgo San Sergio per i residenti (FOTO)

  • Auto con 5 persone si cappotta a Santa Croce: tre minori al Burlo

Torna su
TriestePrima è in caricamento