L'AGMEN dona 100mila Euro per il reparto di oncoematologia del Burlo

L'Associazione Genitori Malati Emopatici Neoplastici del Friuli Venezia Giulia ha ufficializzato la donazione questa mattina. Scannapieco: "Gli aiuti possiedono un grande valore sociale ancora prima che economico". Presente anche il Presidente del FVG Massimiliano Fedriga e Serena Tonel per il Comune di Trieste

Fedriga e Scannapieco (foto Montenero)

L'AGMEN dona 100mila Euro all'ospedale infantile Burlo Garofolo di Trieste. La notizia è di qualche giorno fa ma è stata ufficializzata questa mattina durante una conferenza stampa alla presenza del Governatore della Regione Massimiliano Fedriga, dell'Assessore alla Comunicazione del Comune di Trieste Serena Tonel e il Direttore Generale del Burlo Gianluigi Scannapieco. "La grande umanità sta dentro alla professionalità - ha affermato Fedriga - questa donazione testimonia la fiducia che le famiglie hanno nei confronti dell'ospedale. Il Burlo non vive come un corpo estraneo ma è parte della comunità regionale e un'eccellenza nel campo della cura dei più piccoli". 

I lavori

La donazione servirà per i lavori di ampliamento e adeguamento del reparto di oncoematologia per garantire ai piccoli pazienti degli spazi adeguati. L'opera costerà complessivamente 300mila Euro. I restanti 200mila Euro verranno finanziati dalla Regione FVG (180mila) e da fondi propri del Burlo Garofolo (20mila). L'iter burocratico permetterà di partire con i lavori - intoppi permettendo - nel mese di maggio del 2019 e avranno una durata stimata di 148 giorni. 

"Il Burlo - ha dichiarato il Direttore dell'ospedale infantile di via dell'Istria - è il centro di riferimento regionale per l'oncologia pediatrica e l'AGMEN FVG ci aiuta con donazioni importanti, ma segue attivamente anche le famiglie, finanzia i percorsi di studio e ricerca portati avanti dai nostri medici e infermieri, che hanno un grande valore sociale ancora prima che economico". Serena Tonel ha dichiarato che "non bisogna mai dare per scontato l'aiuto che le associazioni e l'ospedale riesce a dare alle famiglie. Il Burlo rappresenta un'eccellenza e per questo come Comune di Trieste siamo veramente orgogliosi dell'operato e di eventi importanti come questa donazione". 

Cos'è l'AGMEN

L'Associazione Genitori Malati Emopatici Neoplastici nasce a Trieste nel 1984 per iniziativa di un gruppo di genitori che avevano deciso di impegnarsi per garantire una qualità di vita migliore dentro e fuori l'ospedale a tutti i bambini affetti dalla malattia. Ad oggi sono 4927 i soci e l'associazione rappresenta la seconda Onlus del Friuli Venezia Giulia. Dall'anno della sua fondazione al 2017 l'AGMEN ha ricevuto in dono e impiegato nelle diverse attività quasi sette milioni di Euro. Le famiglie aiutate durante i 33 anni di attività sono 950. "Non abbiamo mai recitato un ruolo accessorio - ha affermato il Presidente dell'associazione Massimiliano du Ban - ma ha scelto di stringere un'alleanza lavorando al fianco e in sinergia con le direzioni e i team di cura per incidere concretamente sul presente e sul futuro dei bambini".  

    

Potrebbe interessarti

  • I benefici del latte di mandorla. Gli usi, le proprietà e le controindicazioni

  • Cucina di mare a Trieste, dove e perché mangiare pesce

  • Manutenzione forno, ecco 4 rimedi eco-friendly per una massima igiene

  • Come lucidare l'argento, ecco 6 rimedi naturali super efficaci

I più letti della settimana

  • Trovato morto il terzo disperso nel crollo della palazzina a Gorizia (FOTO)

  • Pugni e calci in via Machiavelli: due feriti a Cattinara

  • I benefici del latte di mandorla. Gli usi, le proprietà e le controindicazioni

  • Rintracciati 40 migranti a Gorizia, SAP: "Bene minaccia sospensione Schengen"

  • Trieste Trasporti, dal 1 luglio attivi i bus a chiamata

  • A torso nudo con cappello da cowboy molesta le passanti

Torna su
TriestePrima è in caricamento