Allerta meteo: probabili nevicate sul Carso sopra i 500 metri

Nella notte si sono registrati i primi disagi provocati dalle consistenti nevicate della serata e della notte, in particolare interruzioni della viabilità e della rete elettrica

Foto di repertorio

Situazione meteo
Il fronte Atlantico è passato sulla regione intorno alle 4 locali di stamane, lasciando al suolo piogge massime in 24 ore tra gli 80 ed i 100 mm sulle Alpi, tra i 150 e i 200 mm sulle Prealpi. Sulla pianura sono caduti tra 60 e 80 mm, sulla costa tra 20 e 30. La neve è caduta sempre oltre i 700 m sulle Alpi e nelle Prealpi Carniche più interne, 1000-1300 m altrove, dalla serata di ieri è caduta fino ai 300 m di Tolmezzo grazie ad un rovescio. Le neve accumulata al suolo raggiunge quindi i 10 cm sotto i 500 m, specie nella valle del Tagliamento, 25 cm a Tarvisio, 40 a Cave del Predil, quasi 50 a Forni di Sopra, tra 50 e 60 cm nella fascia 1000-1500 m di quota, tra 60 e 90 cm sulle località più in quota, in particolare sul gruppo del Canin e sulla cresta carnica centrale. Nel tardo pomeriggio di ieri sulla costa ha soffiato Scirocco fino a 70 km/h, sui monti in quota fino a 80.

Evoluzione
Attualmente e nelle prossime 12 ore la regione sarà interessata dalla parte occlusa del fronte associata ad un minimo di pressione al suolo sull’alto Adriatico. Si avrà quindi una breve fase di Bora moderata sulla costa e precipitazioni residue, da deboli a moderate, più abbondanti in giornata forse sulla zona di Trieste. Quota neve sui 500-600 m, forse più bassa nel pomeriggio sul Carso. Dal pomeriggio le precipitazioni tenderanno a cessare a partire dalla Carnia.

Effetti al suolo
Nella notte si sono registrati i primi disagi provocati dalle consistenti nevicate della serata e della notte, in particolare interruzioni della viabilità e della rete elettrica. In particolare a Sella Nevea si è verificato un black out elettrico la cui risoluzione è stata ritardata dalla difficoltà di raggiungere il centro abitato a causa dell’interruzione della strada provinciale della val Raccolana per neve. Si segnalano cadute di alberi a Preone, Malberghetto Valbruna, Comeglians. Interrotta per frana al km 5+500 la strada regionale 646 in comune di Lusevera. Alle ore 6.00 le portate scaricate rispettivamente dalla diga di Ravedis e dalla diga di Ponte Racli erano di 44,1 e 87,2 per un deflusso complessivo nel fiume Meduna di 131,30 mc/s in diminuzione. Sono chiusi i guadi di Murlis e Rauscedo sul fiume Meduna.

Potrebbe interessarti

  • Tutti con lo sguardo verso il cielo, appuntamento questa sera con l'eclissi di Luna Rossa

  • Gusti estivi, idee per 4 ricette sfiziose a base di zucchine

  • Requisiti Reddito di cittadinanza, come fare domanda e quali regole rispettare

  • Gli effetti benefici dell'anguria, il frutto più atteso dell’estate

I più letti della settimana

  • Porsche "impazzita" abbatte un semaforo: tragedia sfiorata in viale Miramare

  • Avvistato squalo volpe nelle acque del golfo di Trieste

  • Svizzera-Trieste: autista abbandona pullman con 55 bambini all'autogrill per andare a Jesolo

  • Carico da oltre 9 tonnellate rovina addosso ad una macchina, illesi gli automobilisti

  • Trauma cranico dopo un tuffo in Val Rosandra: soccorso un 17enne

  • Auto contro linea 11 in via Foscolo: sei feriti nell'autobus (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento