Ancora truffe agli anziani: questa volta un finto poliziotto porta via 20.000 euro in gioielli

10.06 - L'episodio è avvenuto nello stesso giorno in cui un truffatore si è finto carabiniere e ha derubato una coppia di anziani

Un uomo con capelli scuri, alto 1 metro e ottanta, con quella che sembrava essere l’uniforme estiva da poliziotto, ha bussato alla porta di un’anziana in via Laghi. Ha riferito alla donna di dover effettuare alcuni controlli e ha iniziato a rovistare negli armadi e nei cassetti nella varie stanze.

Il fatto è accaduto l’altro ieri mattina, nello stesso giorno dell’altra truffa perpetrata in via Almerigotti, ma soltanto ieri sono state informate le forze dell’ordine.

Confortata dal fatto di avere a che fare con un rappresentante delle forze dell’ordine, l’anziana l’ha lasciato fare e poco dopo questi si è allontanato dall’appartamento senza accorgersi del furto di gioielli per un valore di circa 20 mila euro e di circa 300 euro in contanti contenuti in una scatola in plastica in cucina.

La donna non ha fatto menzione di ciò con la figlia che vive con lei al momento del suo rientro a casa, l’altro ieri sera. Ieri mattina, però, mentre questa si stava preparando per andare a lavorare, notando la mancanza di alcuni suoi preziosi, ha chiesto conto all’anziana madre e questa le ha riferito quanto successo la mattina prima.

È stato contattato il 113 e sul posto si è recato personale della Squadra Volante del Commissariato di Polizia di Stato Polo San Sabba per gli accertamenti di rito, unitamente a personale della Polizia scientifica e della Squadra Mobile della Questura.

«Alla luce di quanto l’altro ieri, la Questura invita tutta la cittadinanza, in particolare le persone che vivono da sole e anziane, a telefonare tempestivamente al 113 in presenza di situazioni anomale che potrebbero rappresentare dei tentativi di truffa, architettate con l’utilizzo di disdicevoli raggiri che molto spesso fanno leva sui sentimenti e sulla sensibilità umana, prestando attenzione a che si presenta qualificandosi come appartenente alle forze dell’ordine e che esibisce fugacemente tesserini. Importante, infine, la tempestività nell’informare le forze dell’ordine».

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Nue 112, la Giunta regionale aumenta il personale in servizio: «Troppe chiamate»

  • Cronaca

    Soccorsi in montagna due escursionisti: una triestina e un goriziano

  • Cronaca

    Forte odore di idrocarburi in città, Arpa: «Si tratta degli sfiati delle cisterne delle petroliere»

  • Cronaca

    Utopia attracca davanti piazza Unità: yacht da 500 mila dollari a settimana (FOTO)

I più letti della settimana

  • Tensione in via Torre Bianca: "parcheggiatore" e conducente vengono alle mani (FOTO)

  • Incidente in Costiera: quattro auto coinvolte, feriti e traffico in tilt (FOTO)

  • Piazza Unità blindata per "La sofferenza degli innocenti": 8500 spettatori da tutta Italia e paesi confinanti

  • Ubriaco al volante: perde lo pneumatico in strada per Opicina e prosegue per 5 km

  • Poliziotto con il naso rotto e selle degli scooter tagliate: oltre alla delusione, l'inciviltà post Alma-Virtus

  • Si masturba davanti a tre minorenni: assolto per il luogo «non abitualmente frequentato da minori»

Torna su
TriestePrima è in caricamento