Alma, la Finanza arresta il presidente Scavone

La notizia è emersa questa mattina poco prima dell'ora di pranzo. Le Fiamme gialle hanno bloccato il numero uno della squadra di basket mentre si accingeva a partire per Dubai con oltre 300 mila euro in contanti in uno zainetto. Contestato il reato di associazione a delinquere finalizzata alla frode fiscale

Scavone mentre riceve una targa in Comune

La Guardia di Finanza ha arrestato Luigi Scavone, titolare della squadra di basket Alma Pallacanestro Trieste con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla frode fiscale. I militari delle Fiamme gialle hanno "preso" Scavone "nella sua abitazione del Napoletano mentre si accingeva a partire per Dubai con nello zainetto oltre 300 mila euro abilmente occultati per sfuggire ai controlli". 

Coinvolte 10 persone, sequestrati beni per 70 milioni di euro

L'ex poliziotto e diventato poi capo del gruppo di imprese Alma, figura tra le persone arrestate dai finanzieri in quanto ritenute coinvolte nella maxi evasione fiscale che ha portato in carcere complessivamente dieci persone e al sequestro di beni per 70 milioni di euro.

Le indagini della Procura di Napoli

Secondo gli inquirenti della Procura di Napoli (pm Sergio Raimondi e Maria Sofia Crozza e il procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli) il gruppo di aziende finite nel mirino della magistratura avrebbe basato la sua leadership sul mercato in virtù dell'evasione, individuata successivamente dai finazieri. A Scavone viene contestata l'associazione a delinquere finalizzata alla frode fiscale. 

I dettagli dell'operazione: 32 società coinvolte, 27 indagati

E' stato il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli a dare esecuzione alle 10 misure cautelari personali, nei confronti di altrettanti indagati. Tre di questi sono finiti in carcere mentre agli altri sette sono stati concessi i domiciliari. La disponibilità finanziaria delle 32 società coinvolte nelle indagini è stata posta sotto sequestro preventivo, come pure i beni patrimoniali di 27 indagati, per un ammontare, come già citato nell'articolo, di oltre 70 milioni di euro. 

Scavone resta in carcere, il basket non è coinvolto

La Pallacanestro Trieste non è coinvolta in alcun reato

Da fonti della Guardia di Finanza di Napoli "la società di basket non è nella lista delle società indagate e non ha commesso alcun illecito. Il signor Scavone, per altri motivi, risponde delle accuse di essere stato il capopromotore del sodalizio composto da queste società che, nel tempo, hanno beneficiato dell'evasione di oltre 70 milioni di euro". "L'Alma Pallacanestro Trieste non è coinvolta in alcun tipo di reato". Scavone si trova in carcere. 

Potrebbe interessarti

  • I benefici del latte di mandorla. Gli usi, le proprietà e le controindicazioni

  • Cucina di mare a Trieste, dove e perché mangiare pesce

  • Manutenzione forno, ecco 4 rimedi eco-friendly per una massima igiene

  • Piante grasse, ecco 5 motivi per cui averle in casa fa bene alla salute

I più letti della settimana

  • Trovato morto il terzo disperso nel crollo della palazzina a Gorizia (FOTO)

  • Trieste Trasporti, dal 1 luglio attivi i bus a chiamata

  • I benefici del latte di mandorla. Gli usi, le proprietà e le controindicazioni

  • Rintracciati 40 migranti a Gorizia, SAP: "Bene minaccia sospensione Schengen"

  • A torso nudo con cappello da cowboy molesta le passanti

  • Non vuole pagare il biglietto del bus e ferisce due agenti Italpol

Torna su
TriestePrima è in caricamento