Violentò una bimba di 4 anni a Malchina, pedofilo finisce dietro le sbarre

L'ordine di carcerazione è stato eseguito dalla Squadra Mobile di Gorizia che ha tratto in arresto Floaca Marin, 53enne di origine romena e residente a Monfalcone. La Procura l'aveva condannato sia in primo grado che in Corte d'Appello. Dovrà scontare una pena di sei anni

Immagine di repertorio

E' di due giorni fa l'arresto da parte della Polizia di Stato di Gorizia di un cittadino di origine romena, Floaca Marin, 53 anni, condannato a sei anni di reclusione per violenza sessuale, reato commesso a Trieste tra i mesi di luglio e agosto di sette anni fa. L'uomo era destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Trieste ed è stato arrestato a Monfalcone, città dove risiedeva. Marin è stato quindi arrestato e accompagnato dal personale della Squadra Mobile di Gorizia presso il carcere del capoluogo isontino.

I fatti di sette anni fa

Sia in primo grado che in Corte d'appello Marin era stato condannato per violenza sessuale ai danni di una bambina di quattro anni e mezzo, che, come riportava Il Piccolo in un articolo del 2017, frequentava un centro estivo nella zona di Malchina, sul Carso nord occidentale. Il condannato lavorava come autista del mezzo con cui i bambini venivano portati proprio al centro estivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La povera bimba, secondo le ricostruzioni degli investigatori e al lavoro della Procura, era stata obbligata a toccare il 53enne che in seguito l'aveva violentata. Una brutta storia che a sette anni di distanza dai terribili fatti di Malchina trova finalmente giustizia.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intimano l'alt e gli puntano il fucile contro: la gita in bosco si trasforma in un incubo

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: la console croata chiarisce la posizione del Paese

  • Blocco unilaterale dei confini, Fedriga chiede l'intervento del Governo

  • Non solo transfrontalieri: chi può entrare in Slovenia dal 26 maggio

  • Un aiuto per pagare l'affitto: al via il bando del Comune

  • Fucile contro un giovane italiano, Serracchiani a Di Maio: "Chiarisca l'episodio con Lubiana"

Torna su
TriestePrima è in caricamento