Arresto cardiaco fatale: 58enne perde la vita a Padriciano

Immediati i tentativi di rianimazione dei compagni di caccia, guidati per telefono dai sanitari del NUE112, ma nemmeno l'arrivo del 118 e del il Soccorso Alpino e Speleologico è servito a salvare l'uomo

Un arresto cardiaco durante una battuta di caccia è costato la vita a un 58enne triestino con iniziali R.M. È accaduto in prossimità del sentiero 44A di Padriciano, l'uomo era insieme agli amici quando si è sentito male e si è accasciato nei pressi di una radura. Immediati i tentativi di rianimazione da parte dei compagni di caccia, guidati per telefono dai sanitari del NUE112, sono poi arrivati tempestivamente i sanitari, il Soccorso Alpino e Speleologico che hanno effettuato il massaggio cardiaco alternandosi per quasi un'ora, ma purtroppo non c'è stato nulla da fare per rianimare l'uomo. I tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico, dopo i rilievi del medico legale, hanno trasportato la salma con la barella fino agli automezzi. Sul posto anche una squadra della Polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Benzina in Slovenia: da oggi costa ancora meno

  • E' di Marina Buttazzoni il cadavere trovato a Portopiccolo

  • "Non trovo personale che venga a lavorare", anche a Trieste imprenditori in crisi

  • Rive, scampata tragedia nella notte: finisce in mare con la 500 e si salva da sola

  • Rivalutazione pensioni 2020, al via l'aumento degli importi

  • Studi legali migliori d'Italia, due triestini nella classifica di Forbes

Torna su
TriestePrima è in caricamento