Arrestato dipendente assenteista della Trieste Trasporti

L'uomo è stato arrestato per truffa ai danni dell'azienda. Il presidente Luccarini: “Dispiacere e amarezza”

Lunghe pause al bar, acquisti e affari personali nell'orario di lavoro: ieri mattina un dipendente assenteista di Trieste Trasporti è stato arrestato per truffa ai danni dell'azienda. L'uomo, K.D. di 53 anni, si trova attualmente agli arresti domiciliari.

L'arresto

L'indagine svolta sotto la direnzione della Procura della Repubblica di Trieste si è conclusa ieri, 31 marzo, quando i Carabinieri hanno notato l'uomo mentre parcheggiava l'autovettura aziendale fuori dall'itinerario che avrebbe dovuto percorrere, assentandosi per oltre due ore, interrompendo quindi, senza giustificato motivo, il proprio turno di lavoro.

I militari del Nucleo Investigativo, dopo aver pazientemente aspettato che tornasse verso la macchina, senza mai perdere di vista il portone nel quale era entrato, lo hanno fermato ed arrestato.

Il commento dell'azienda

“Il fatto ci ha profondamente turbati: abbiamo sempre ritenuto che i dipendenti siano il nostro più grande patrimonio e la nostra prima risorsa e continuiamo a esserne fermamente convinti -  ha dichiarato il presidente della società Pier Giorgio Luccarini- La qualità del servizio è frutto anche e soprattutto di un rapporto trasparente, costruttivo e pragmatico che Trieste Trasporti ha sempre alimentato con il proprio personale e di un’impostazione etica che caratterizza l’azione quotidiana dell’azienda. Per questo, al netto di quello che sarà l’esito del procedimento, non possiamo che essere dispiaciuti per quanto emerso dall’indagine dei Carabinieri. Dispiacere e amarezza è ciò che oggi sento, e sono convinto che insieme a me moltissimi altri colleghi di Trieste Trasporti stiano provando la stesso in queste ore. Siamo grati alla Procura della Repubblica e alle forze di polizia per il lavoro svolto e, naturalmente, ci mettiamo a disposizione degli inquirenti per qualunque approfondimento si rendesse necessario. Da parte nostra posso assicurare che, se sono stati commessi degli errori, l’azienda non farà sconti a nessuno. In attesa di conoscere gli sviluppi e gli esiti del procedimento, provvederemo fin da subito a sensibilizzare il personale - verso il quale rinnovo la mia massima stima - su quello che è e deve essere un rapporto di lealtà e fiducia reciproca prima ancora che un rapporto di natura contrattuale”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trieste usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' di Marina Buttazzoni il cadavere trovato a Portopiccolo

  • "Non trovo personale che venga a lavorare", anche a Trieste imprenditori in crisi

  • Rive, scampata tragedia nella notte: finisce in mare con la 500 e si salva da sola

  • Rivalutazione pensioni 2020, al via l'aumento degli importi

  • Far west in strada per Opicina, fugge all'alcoltest e aggredisce un carabiniere: arrestato

  • Colpisce due auto e si cappotta: un ferito a Cattinara

Torna su
TriestePrima è in caricamento