Fermato alla guida di un'auto rubata: arrestato dalla Polizia

La Polizia di Frontiera ha bloccato un cittadino rumeno, I.M. di 27 anni, mentre era in procinto di lasciare il Paese alla guida di un'auto rubata a Ferrara pochi giorni fa: è stato sottoposto a fermo di polizia per il reato di ricettazione, mentre il mezzo è stato sequestrato

Nella serata di ieri, un cittadino rumeno, I.M. di 27 anni, in procinto di lasciare il Paese alla guida di un’auto rubata, è stato sottoposto a fermo di polizia per il reato di ricettazione. Il comunitario è stato bloccato a Fernetti da una pattuglia della IV Zona Polizia di Frontiera – Settore di Trieste, impegnata nelle consuete attività di retrovalico.

Durante il controllo è risultato che era stata fatta denuncia per furto del mezzo pochi giorni prima a Ferrara. In merito al possesso del veicolo, il conducente, già noto alle forze dell’ordine per diversi reati, non ha saputo fornire agli agenti di polizia spiegazioni plausibili. Al termine degli accertamenti, l’autovettura è stata sequestrata, mentre I.M. è stato trasferito nel locale carcere di via del Coroneo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

  • Cade in acqua e muore sulle rive: un tragico incidente, forse un malore

Torna su
TriestePrima è in caricamento