"La prevenzione cardiovascolare sCORRE in Italia": ASUITs tra i vincitori dell'iniziativa

La giuria di esperti ha ritenuto meritevole l’idea di ASUITs per la promozione della prevenzione cardiovascolare in Italia, assegnando un contributo di 10.000 euro

Il progetto di ASUITs “Trieste in cammino, 10.000 passi per stare bene” è tra i sei vincitori dell’iniziativa La prevenzione cardiovascolare sCORRE in Italia. La giuria di esperti, tenendo conto anche dei voti del pubblico, ha ritenuto meritevole l’idea di ASUITs per la promozione della prevenzione cardiovascolare in Italia, assegnando un contributo di 10.000 euro. La cerimonia di premiazione si terrà a Milano il 13 dicembre.

Il progetto “Trieste in cammino, 10.000 passi per stare bene”, ideato dal Centro Cardiovascolare di ASUITs, diretto dal dott. Andrea Di Lenarda, vuole ricordare che camminare fa bene, favorisce una condizione di vasodilatazione che dura a lungo e agisce a livello cardiovascolare e neuropsicologico, migliora il metabolismo, previene le neoplasie e migliora il tono dell’umore. Trieste è stata ridisegnata per offrire alla popolazione triestina e ai visitatori dei percorsi di camminata urbani segnalati e sicuri, con diverse difficoltà tecniche, fruibili da chiunque, incluso i diversamente abili e i sedentari. Sono stati creati tre percorsi urbani, descritti in una apposita applicazione scaricabile gratuitamente sul proprio smartphone, che incrociano le statue di tre scrittori molto importanti per Trieste (Saba, Joyce e Svevo) e da questi prendono il nome. I percorsi includono inoltre vari punti d’interesse della nostra città come le chiese delle diverse confessioni religiose, i palazzi e i musei più interessanti, le piazze più belle, i “Caffè” storici e il mare.

Camminare allena il corpo e libera la mente. Accanto alla perdita di peso, ai benefici cardiovascolari e respiratori, il camminare assieme ad altri aiuta ad uscire dall’isolamento sociale, a ridurre l’ansia e la depressione e migliorare il tono dell’umore. Ci permette di rafforzare le ossa, mantenere tonico il tessuto muscolare, migliorare l’equilibrio riducendo così le possibilità di infortuni/cadute. Riduce il rischio di alcune tipologie di tumore e permette di controllare meglio i valori del diabete.

«Questo premio va interpretato come il coronamento di un percorso che il Centro Cardiovascolare e l’ASUI di Trieste, in collaborazione con il Comune e la Regione FVG, stanno portando avanti da anni – ha commentato il dott. Andrea Di Lenarda - per promuovere la salute della popolazione triestina, dai giovani nelle scuole e negli oratori agli anziani cardiopatici. Promuovere il movimento significa in prospettiva non solo aggiungere anni alla vita ma anche vita di buona qualità agli anni, migliorando o perlomeno posticipando i problemi di salute non solo cardiovascolare. E’ un incitamento a proseguire ed anzi ad intensificare le nostre attività a livello di comunità coerentemente con la nostra mission aziendale».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Morte Marianna Pepe: i risultati dell'autopsia

  • Cronaca

    Barilla su Pasta Zara, l'annuncio ufficiale

  • Cronaca

    Ubriachezza molesta in piazza Oberdan: interviene la Polizia locale

  • Cronaca

    Anas: "Obbligo gomme invernali dal 15 novembre"

I più letti della settimana

  • Addio a una campionessa triestina

  • Morte Marianna Pepe, due indagati: fuggiva da un ex fidanzato violento

  • Sequestra la compagna e la "massacra" con calci e pugni, in cella 36enne

  • "Fascista" al regista di Rosso Istria. Il regista: "No comment"

  • Inseguiti e presi a pugni sotto casa, poi i ladri sfondano il portone

  • Esercenti a Trieste: Studio N.1, una realtà in continua crescita

Torna su
TriestePrima è in caricamento