Attacco cinghiali a Longera, FareAmbiente FVG: «Rispettiamo il cinghiale»

Il responsabile di FareAmbiente del Friuli Venezia Giulia, Giorgio Cecco, in merito all'aggressione di cinghiali a Longera che ha visto ferire gravemente un uomo e la morte del suo cane: «Il cinghiale va rispettato, ma non è un animaletto domestico»

«Piena solidarietà al cittadino che ha subito l’incidente, ma questi sono ormai rischi sempre meno rari sul nostro territorio» – dichiara Giorgio Cecco responsabile di FareAmbiente.

«Il problema dei cinghiali a Trieste è cosa seria: il cinghiale va rispettato, ma non è un animaletto domestico ed evidentemente non sono state efficaci, o soltanto in parte, le procedure finora adottate. Chiediamo ci siano delle risposte adeguate, come per esempio dalla Regione con norme più efficaci, magari simili a quelle della vicina Slovenia dove sicuramente ci sono meno problemi e dalla Provincia con rispettive misure ed attività utili, – dichiara Cecco – anche nell’informare i cittadini su come comportarsi e chi chiamare per un pronto intervento».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non si potrà fare nulla senza di noi": anche a Trieste i manifesti contro Di Maio

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • Schianto fatale in moto a Monfalcone: morto un 38enne triestino

  • Far west in strada per Opicina, fugge all'alcoltest e aggredisce un carabiniere: arrestato

  • Emergenza Coronavirus, chiude l'Università di Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento