Attenzione - "Super offerta sul carburante", Federconsumatori Fvg: «Offerta sospetta»

16.42 - Molte le carenze informative sulla società proponente: inverosimile uno sconto del 40%

In questi giorni migliaia di consumatori in tutta Italia ed anche nella nostra Regione si sono visti recapitare a casa una lettera da parte di Bank of Fuel Italia s.r.l. dove viene promossa una carta carburante che a fronte di una ricarica da effettuarsi con bollettino postale che va da € 99,00 a € 299,00 garantirebbe sino al 40% di sconto sui rifornimenti. Tale carta di credito risulterebbe, da quanto pubblicizzato, del circuito Mastercard.

È chiaro lo stupore e l'interesse con i quali i consumatori hanno letto tale lettera, apparsa subito sospetta a Federconsumatori, in quanto talmente vantaggiosa da non vedere eguali sul mercato. Le ricerche effettuate hanno accresciuto le nostre perplessità. Innanzitutto già dal sito della Bank of Fuel Italia s.r.l emergono chiare diverse carenze sulla stessa identità della venditrice. La società con sede legale a Savona risulta inattiva, ma costituita nella primavera del 2014 e dunque solo alcuni mesi fa. Il dominio del sito invece risulta essere stato acquistato in luglio 2014.

Diversi consumatori, inoltre, lamentano il fatto che risulta impossibile ottenere riscontro ai propri quesiti dalla società. Mastercard, da parte sua, ha comunicato ufficialmente la propria estraneità alla proposta elaborata da tale Bank of Fuel italia s.r.l.

Tutto ciò, sommato al fatto che solo la tassazione del carburante pesa quasi per il 60% sul prezzo al dettaglio della benzina e che il restante 35% circa è pari al costo per la materia prima, rende inverosimile il fatto che Bank of Fuel Italia s.r.l. possa garantire uno sconto sino al 40% del carburante.

Federconsumatori dunque invita i cittadini a prestare molta attenzione a simili proposte, informandosi prima di aderire. Offerte così vantaggiose ed irripetibili non sono uniche nel loro genere ed il più delle volte si rivelano assolutamente irrealistiche, con gravi danni per i consumatori, i quali si trovano anche nelle condizioni di non riuscire a recuperare quanto versato, perché il più delle volte le società che promuovono questo tipo di iniziative o sono fittizie o cessano dopo poco tempo. Invitiamo pertanto tutti coloro che volessero ulteriori informazioni in merito al caso segnalato o ad altri casi simili a rivolgersi alle sedi Federconsumatori, i cui orari sono pubblicati sul sito internet www.federconsumatori-fvg.it (telefono 0432.935548, 0432.45673, mail federconsumatori-fvg@libero.it).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Blitz dei Nas in due locali a Campi Elisi, oltre 12 mila euro di multa

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento