Ausonia, forzano l'entrata in piena notte e rubano 500 euro

Ad accorgersi dell'infrazione commessa la notte tra l'8 e il 9 luglio. Danneggiate alcune porte e andati "a colpo" sicuro nell'ufficio dove si trovava la cassetta metallica che conteneva i contanti. Indagini in corso per risalire agli autori del gesto

Forzano l'entrata dello stabilimento Ausonia, danneggiano alcune e rubano più di 500 euro. Ad accorgersi dell'intrusione dei presunti ladri è stato un addetto alle pulizie dello stabilimento che ieri mattina, 9 luglio, aveva appena iniziato il turno sul posto di lavoro. La Questura di Trieste ha fatto partire le indagini per risalire agli autori del gesto. 

Stabilimenti "presi di mira"

La cifra sottratta dallo stabilimento era depositata all'interno di una cassetta metallica dentro ad una stanza adibita ad ufficio. Presumibilmente i ladri potrebbero essere andati a colpo sicuro. Non è la prima volta che durante il periodo estivo gli stabilimenti vengono presi di mira. Sulla riviera di Barcola infatti, poco tempo, un altro stabilimento era rimasto vittima di un furto. 

Il mattinale della Questura informa

Questa notte infine, sempre come da comunicazione della Questura di Trieste, "ignoti hanno rovesciato a terra vari cestini e bidoni dell’immondizia in centro città, oltre a uno scooter in sosta in via Roma all’angolo con via San Nicolò, che presentava un’ammaccatura sulla fiancata. Una Volante della Questura ha cercato invano l’autore o gli autori dei gesti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Blitz dei Nas in due locali a Campi Elisi, oltre 12 mila euro di multa

Torna su
TriestePrima è in caricamento