Autostrade: chiusure nei prossimi giorni per i lavori della terza corsia

Le chiusure riguarderanno la rampa di accesso al nodo di Palmanova ed il tratto autostradale della A4 compreso fra Latisana e San Giorgio di Nogaro in entrambe le direzioni

Due chiusure in autostrada in programma nei prossimi giorni per interventi collegati ai lavori del terzo e del quarto lotto della terza corsia.
La prima è pianificata dalle ore 21,00 di giovedì 9 novembre alle ore 5 del mattino di venerdì 10 e riguarderà la rampa di accesso al nodo di Palmanova per chi proviene da Udine percorrendo la A23 ed è diretto a Venezia. L’utente quindi, dovrà uscire al casello di Palmanova per poi rientrare in autostrada percorrendo la rampa di accesso in direzione Venezia che sarà libera. La chiusura è necessaria per consentire la posa di new jersey.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La seconda chiusura verrà effettuata sabato 11 novembre dall’una alle cinque del mattino e riguarderà il tratto autostradale della A4 compreso fra Latisana e San Giorgio di Nogaro in entrambe le direzioni. In questo caso si tratta di permettere il rifacimento della segnaletica orizzontale di cantiere e la pulizia periodica della carreggiata, un’operazione indispensabile per garantire la sicurezza della circolazione. Tutti i percorsi alternativi sono segnalati in loco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Nuova ordinanza Fvg: confermato blocco fino a Pasquetta e obbligo di mascherine e guanti nei supermercati

  • Torna a salire il numero dei positivi in Fvg: 92 contagiati, Trieste la più colpita

  • Fermato fuori casa ma doveva essere in quarantena perché positivo: denunciato

  • Coronavirus: arriva la mappa dei contagi in FVG, interattiva e suddivisa per comuni

  • Coronavirus, in Fvg cala il numero dei contagiati e cresce quello dei guariti

Torna su
TriestePrima è in caricamento