Autovie, ponte nodo Palmanova: chiusa l'autostrada

Programmati una serie di interventi che comporteranno alcune chiusure al traffico di rampe d’accesso e di collegamento tra le carreggiate e di interi tratti autostradali.

Il cantiere per la costruzione della terza corsia sulla A4 nel tratto tra Portogruaro e Palmanova procede a marce spedite. A partire da domani – martedì 19 marzo – sono programmati una serie di interventi che comporteranno alcune chiusure al traffico di rampe d’accesso e di collegamento tra le carreggiate e di interi tratti autostradali.

In particolare proseguono i lavori per il completamento del nuovo ponte del nodo di Palmanova. Nella notte tra martedì e mercoledì si procederà con dei sollevatori alla posa di elementi prefabbricati ai bordi del manufatto sovrapassante i rami dell’allacciamento tra le autostrade A23 e A4. Le “velette” (questo il termine tecnico) serviranno a chiudere lateralmente l’opera dove in seguito verranno gettati i cordoli, i guardrail e la soletta (il piano d’appoggio dell’opera). Il cantiere comporterà, tra le ore 20,00 di martedì 19 e le ore 5,00 di mercoledì 20, la chiusura al traffico della rampa di collegamento tra l’autostrada A4 e la A23 (sulla direttrice che da Venezia porta a Udine) e della rampa di collegamento tra l’autostrada A23 e la A4 (sulla direttrice che da Udine porta a Trieste). Chi è diretto quindi nel capoluogo udinese e proviene da Venezia dovrà uscire al casello di Palmanova, rientrare in autostrada e seguire le indicazioni per Udine. Chi è diretto nel capoluogo giuliano e proviene da Udine dovrà, invece, dirigersi a San Giorgio di Nogaro, uscire al casello, rientrare in autostrada e proseguire verso Trieste.

Il cantiere è proprio nel cuore del nodo di Palmanova – interconnessione fra A4 e A23 – dove si incrociano 6 diverse direttrici di traffico: dalla A4 verso Udine e verso Trieste; dalla A4 verso Venezia e verso Udine; dalla A23 verso Venezia e verso Trieste. Il manufatto, già visibile a chi percorre l’autostrada in entrambe le direzioni, realizzato dall’impresa Cimolai di Pordenone e dal peso di 530 tonnellate di peso, scavalca la direttrice Udine Trieste. Il primo sub lotto del quarto lotto riguarda un tratto autostradale di circa 5 chilometri, l’investimento per i lavori è di 38 milioni di euro e due sono i comuni coinvolti: Gonars e Bagnaria Arsa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Benzina in Slovenia: da oggi costa ancora meno

  • E' di Marina Buttazzoni il cadavere trovato a Portopiccolo

  • "Non trovo personale che venga a lavorare", anche a Trieste imprenditori in crisi

  • Rive, scampata tragedia nella notte: finisce in mare con la 500 e si salva da sola

  • Rivalutazione pensioni 2020, al via l'aumento degli importi

  • Studi legali migliori d'Italia, due triestini nella classifica di Forbes

Torna su
TriestePrima è in caricamento