Autovie, traffico: weekend da bollino nero

Si comincia già stasera, mercoledì 14 agosto, con le prime partenze dei vacanzieri verso le località di mare e i primi rallentamenti all’uscita dei caselli balneari. Sull’intera rete nella giornata di sabato sono previsti 170 mila transiti, molti dei quali saranno effetto del primo controesodo della stagione estiva.

Per molti le ferie sono già in corso, per altri, invece, mancano pochi giorni al loro inizio, per altri ancora è già tempo di tornare a casa. Il mix di esodo e primo assaggio di controesodo che caratterizzerà i prossimi giorni si farà sentire sull’intera rete gestita da Autovie Venete, anche se sarà dilazionato sui quattro giorni di ponte ferragostano. Si comincia già stasera, mercoledì 14 agosto, con le prime partenze dei vacanzieri verso le località di mare e i primi rallentamenti all’uscita dei caselli balneari. Il traffico sarà pertanto sostenuto lungo l’autostrada A4 in entrambe le direzioni. I transiti dovrebbero diminuire, anche se non di molto, nella giornata di Ferragosto, quando scatterà anche il divieto di circolazione per i mezzi pesanti dalle ore 7,00 alle 22,00. La giornata di venerdì 16 agosto sarà nuovamente caratterizzata da traffico sostenuto sulla A4 (Venezia – Trieste) e sulla A57 – Tangenziale di Mestre per poi diventare critico – da bollino nero - sabato 17 agosto. E’ proprio in questo weekend, infatti, che si assisterà all’inversione di tendenza.

Sull’intera rete nella giornata di sabato sono previsti 170 mila transiti, molti dei quali saranno effetto del primo controesodo della stagione estiva. A essere messa sotto pressione non sarà più la carreggiata est (da Venezia a Trieste) ma quella ovest (da Trieste a Venezia) con code a tratti, in particolare nel pomeriggio e in serata, tra il nodo di Palmanova e Latisana. Probabili gli incolonnamenti ai caselli di Trieste/Lisert (in entrata), Latisana (in entrata e in uscita) e San Donà (in entrata e in uscita). Osservata speciale sarà dalle prime ore del mattino anche la A23 tra Udine Sud e il Nodo di Palmanova dove sono previste code. Questo tratto sarà caratterizzato da un mix di esodo (turisti oltreconfine diretti alle località di mare) e contreosodo (ritorno dei lavoratori originari dell’est nelle principali città italiane). Nel weekend tornerà in vigore lo stop ai tir (dalle 8,00 alle 16,00 di sabato e dalle 07 alle 22,00 di domenica 18 agosto) Proprio per far fronte a questo incremento di traffico ha messo in campo i piazzalisti (persone formate per indirizzare gli automobilisti alle piste giuste) anche a Udine Sud, oltre a San Donà di Piave, San Stino di Livenza, Latisana e Lisert. Presenti anche i punti di soccorso meccanico a San Giorgio di Nogaro, Latisana e Villesse e di soccorso sanitario a San Donà di Piave e San Giorgio. Domenica 18 infine sono previsti rallentamenti e code in prossimità delle località balneari sempre in direzione Trieste sulla A4. Il traffico si manterrà sostenuto anche sulla A23 in direzione Palmanova e sulla A57 Tangenziale di Mestre in direzione Trieste.

Potrebbe interessarti

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

  • Pomodori secchi, proprietà benefiche e preparazione in casa

  • Usi e benefici della lavanda, come coltivare la pianta dal profumo incantevole

I più letti della settimana

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Ristoranti di pesce nel mirino, 55 mila euro di multe, nove denunce e cinque chiusure

  • Quattrocento posti per diventare operatore socio sanitario, al via i corsi gratuiti

  • Polli: "Non fuggono dalla guerra, sono palestrati", ma è una foto del cantante Tequila Taze

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

  • Brucia il Carso, vasto incendio in Slovenia

Torna su
TriestePrima è in caricamento