Bambini e danni alla fontana di Barcola: la segnalazione

Scrive la nostra lettrice Mara Vivoda: "Genitori che accompagnano i figli (anche in monopattino) sul mosaico nel fondo della vasca vuota, che ogni anno il Comune deve restaurare. I genitori rispondono con arroganza. Invito il Comune a mettere un cartello di divieto"

Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione della nostra lettrice Mara Vivoda, riguardante la fontana di Barcola:

"Barcola, ieri 30 dicembre. All'interno della fontana ovviamente priva dell'acqua, sono presenti vari bambini che giocano e si rincorrono calpestando il mosaico che pazientemente ogni anno il Comune deve ripristinare prima della stagione estiva, pagando tutti noi il relativo corrispettivo. C’era perfino un bambino con il monopattino e la mamma con lui che lo teneva per mano".

I fatti

"Un passante ha avvisato la signora che non si deve stare all’interno della fontana e che possono prendere la multa. Poiché il giorno prima ho visto bambini e adulti cavalcare e calpestare la sfinge di Miramare e mi sono stancata di tanta indifferenza verso i nostri beni comuni, sono intervenuta anch’io chiedendo alla mamma perché i bambini, con tanto spazio intorno, debbano proprio andare a giocare nella vasca, e che in questo modo il pavimento si rovina e ogni anno deve essere riparato. Mi ha risposto in malo modo asserendo che sono 27 anni che vede i bambini giocare in quel modo, che lei paga con le proprie tasse anche le dovute riparazioni, e quindi in sostanza di non rompere le scatole".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La vadi a cusinar dei"

"Il papà con l’altro bambino in braccio mi ha raggiunto asserendo che non c’è alcun cartello che avvisa di non entrare nella vasca. Stupefatta gli ho chiesto: «Lei davvero ha bisogno di un cartello per insegnare ai bambini un comportamento rispettoso del senso civico? Questo è l’insegnamento che date ai bambini?». La mamma come degna conclusione mi ha invitato ad andare a cucinare. Non le ho risposto invitandola a leggere un po' di norme di educazione civica. Ci sono soluzioni? Resta il fatto che invito il Comune a mettere appositi visibili divieti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta esplosione in zona Campanelle, gravissimi due giovani

  • Terrore a Barcola: spari in pineta, è caccia all'uomo

  • Sparatoria con inseguimento a Barcola, arrestato a Grignano

  • Sparatoria ed inseguimento a Barcola, sullo sfondo una storia di droga

  • Spari a Barcola: è un avvocato l'arrestato per spaccio di droga

  • Squalo di quattro metri avvistato nel golfo di Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento