Barcolana: nello stand Hera una sfida a pedali contro la plastica

In una sfida a due nel gazebo Hera si può pedalare per trenta secondi il più veloce possibile; l'energia prodotta si tramuta, attraverso un contatore, in denaro che verrà versato al termine della Barcolana alla Riserva di Miramare per la pulizia anti-plastica. Scoccimarro: "FVG in prima fila per il plastic - free"

"Procediamo avanti insieme con iniziative come Splastichiamo il Mare e con tutte le operazioni plastic free che vedono la Regione in prima fila per dare a enti, società e associazioni gli strumenti necessari ad attivarsi in azioni di prevenzione e di pulizia". E' il pensiero dell'assessore alla Difesa dell'ambiente del Friuli Venezia Giulia, Fabio Scoccimarro, intervenuto a Trieste nello stand Barcolana del gruppo Hera che, con la partecipata EstEnergy, ha promosso (al motto di splastichiamo) una donazione per la liberazione dalla plastica dell'area marina protetta di Miramare.

In una sfida a due nel gazebo Hera si può pedalare per trenta secondi il più veloce possibile; l'energia prodotta si tramuta, attraverso un contatore, in denaro che verrà versato al termine della Barcolana alla Riserva di Miramare per la pulizia anti-plastica. L'obiettivo è di raggiungere con il totale delle pedalate i 10mila euro. "Con il progetto pilota aMare Fvg, in cui rientra anche quest'iniziativa di Hera/EstEnergy - ha ricordato Scoccimarro - coinvolgiamo tutti i soggetti istituzionali e privati in uno sforzo comune per togliere le plastiche dal Golfo di Trieste.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'ambito del protocollo di aMare puntiamo ad attivare gli stessi pescatori, nei periodi di fermo, nella rimozione dei rifiuti". Le plastiche entrano nella catena alimentare degli organismi marini e arrivano fino a noi: lo ha evidenziato Maurizio Spoto, direttore dell'Area marina protetta di Miramare. "Ecco perché - ha osservato - è importante sensibilizzare i cittadini sulla necessità urgente di ridurne a monte la produzione e l'utilizzo". All'incontro stampa, nel quale ha fatto gli onori di casa il direttore generale di EstEnergy Albino Belli, è intervenuta anche Arpa Fvg, che collabora all'iniziativa insieme alla Regione. L'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente, lo ha annotato il direttore Stellio Vatta, è per la prima volta presente alla Barcolana con un proprio stand.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Da domani mascherine non più obbligatorie all'aperto e a distanza

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento