Barriere architettoniche, chiesta nuova normativa regionale

L'assessore regionale alle infrastrutture Mariagrazia Santoro: «Colmeremo l'attuale vuoto normativo con una legge organica di settore per il superamento delle barriere architettoniche dal punto di vista edilizio»

«Colmeremo l'attuale vuoto normativo con una legge organica di settore per il superamento delle barriere architettoniche dal punto di vista edilizio».

E' quanto ha annunciato l'assessore regionale alle infrastrutture, mobilità, pianificazione territoriale, lavori pubblici, Mariagrazia Santoro, al termine dell'incontro con la Consulta dei Disabili e il CRIBA - Centro Regionale di Informazione sulle Barriere Architettoniche nel corso del quale è stata presentata una bozza di proposta di legge in materia di accessibilità, con riferimento sia alla sicurezza e facilità di accesso/fruibilità dei luoghi, sia al miglioramento della qualità della vita attraverso l'eliminazione delle barriere  architettoniche e "senso-percettive».

«Il significato di barriere architettoniche è profondamente cambiato negli ultimi anni e questa proposta di altissima qualità, frutto della conoscenza della materia che la Consulta e il Criba hanno sviluppato con il loro prezioso lavoro, è un validissimo supporto all'azione dell'Amministrazione regionale», ha commentato Santoro.

«La Direzione ha subito avviato una verifica tecnica per affinare il testo e renderlo pronto al percorso legislativo, che potrebbe essere parallelo a quello del Testo Unico per la Casa che, tra l'altro, prevedrà anche il riordino del sistema dell'edilizia residenziale pubblica, un ambito nel quale tali principi devono trovare pieno accoglimento».

Tra le priorità emerse nel corso dell'incontro, la necessità di una semplificazione normativa che consenta agli operatori e professionisti una lettura più agevole delle prescrizioni per rendere un progetto conforme alla più evoluta normativa in tema di accessibilità. Assieme alla bozza di disegno di legge è stata consegnata anche una bozza di regolamento attuativo, che potrebbe conseguire all'approvazione della norma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Dove vive bene una persona con disabilità, viviamo meglio tutti», con queste parole il presidente della Consulta dei Disabili, Vincenzo Zoccano, ha ringraziato Santoro per la disponibilità che l'Amministrazione regionale ha dimostrato nel costante e continuo dialogo e collaborazione con la Consulta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento