Migranti irregolari: incontro tra Polizia italiana e bosniaca su "rotta balcanica"

Una riunione su richiesta della Polizia della Bosnia- Erzegovina, che ha specificato come la maggior parte dei migranti che richiedono la protezione internazionale lascino il Paese prima di concludere la procedura prevista

Questa mattina nella Questura di Trieste, si è svolta una riunione operativa organizzata nell’ambito del Progetto IPA 2017 "Contrasto al crimine organizzato nei Balcani occidentali”, su richiesta del Direttorato della Polizia della Bosnia- Erzegovina, con l’adesione della Direzione Centrale dell’Immigrazione e della Polizia delle Frontiere e della Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione.

Best practice

In tale sede, le delegazioni della polizia italiana e quelle bosniache hanno condiviso best practice soprattutto in materie di contrasto dell’immigrazione irregolare, essendo la Bosnia uno dei principali Paesi di transito lungo la “rotta balcanica”. Pur nelle difficoltà morfologiche e di vastità di territorio, i colleghi bosniaci hanno arrestato numerosi passeur, spesso della stessa nazionalità dei trasportati, e respinto moltissimi clandestini, specificando che la maggior parte dei migranti che richiedono la protezione internazionale lasciano il Paese prima di concludere la procedura prevista.

Rotta balcanica, arrestati tre passeur sul Carso

Future collaborazioni

Nello specifico, è emerso forte l’interesse comune ad avviare forme di collaborazione per una migliore cooperazione di Polizia, anche attraverso la predisposizione di banche dati comuni, pur nella complessità dell’ordinamento statuale della Bih, ipotesi da sottoporre ai rispettivi organi di vertice e giudiziari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Test Invalsi obbligatori per superiori e medie, ecco le date e i contenuti delle prove

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

  • “Era il ‘Bronx’, oggi è un gioiello” l'evoluzione di borgo San Sergio per i residenti (FOTO)

  • Cade in acqua con la gamba fratturata: salvato "per miracolo" in porto

Torna su
TriestePrima è in caricamento