Blocco fondi periferie, insorge Melara

Il Sindacato dei Pensionati Cgil: "Non è ammissibile che per fare propaganda su altri temi, il Governo tagli progetti concreti a favore degli abitanti dei rioni periferici"

Insorge il Sindacato dei Pensionati a Melara. A dettare la rabbia della Cgil sono i provvedimenti governativi che bloccano i fondi alle periferie e che hanno fatto discutere in questi giorni. 

"Gravissima decisione del Governo - si legge nel comunicato - che con una Legge blocca il progetto PRIUS per le periferie. Tutti i progetti e gli impegni di risanamento e miglioramento del complesso di Melara vengono così fermati: parcheggio, infissi, riscaldamento, telesorveglianza". 

I 18 milioni di finanziamento

"Il progetto, preparato dalla Giunta Cosolini e fatto proprio dall’attuale Amministrazione Comunale, era già stato approvato e finanziato per oltre 18 milioni. Come sapete, lo SPI aveva instaurato uno stretto rapporto con l’Ater ed il Comune per garantire la partecipazione degli abitanti di Melara in tutta la fase di realizzazione delle opere, e per monitorare i tempi di attuazione. Ora tutto viene rimesso in discussione.

"Non è ammissibile - conludono i pensionati del rione - che per fare propaganda su altri temi, il Governo tagli progetti concreti a favore degli abitanti dei rioni periferici e di Melara. Lo SPI di Melara si impegna a informare tutti gli abitanti sullo sviluppo di questa nostra mobilitazione affinché le promesse e gli impegni assunti vengano rispettati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa tra giovani armati di bastoni in largo Barriera, indagini della Polizia

  • "Scambio di persona", spunta un'altra versione sull'aggressione a Muggia

  • Lite in via Carducci, intervento della Squadra Volante

  • Segnala il furto di una macchina a Montedoro, ma per il Direttore e la Polizia non v'è traccia

  • Pugno di ferro del Questore, giù la saracinesca del bar Moderno

  • Maxi evasione per oltre due milioni di euro, nei guai autonoleggio con finte sedi in Slovenia

Torna su
TriestePrima è in caricamento