Calcio-shock: mostra i genitali al pubblico, calciatore squalificato per tre anni

Tre anni di squalifica per il giocatore Federico De Antoni, centrocampista dell'Ovarese (campionato carnico), reo di aver mostrato i prorpi genitali al pubblico presente durante una partita tra il suo team e la Folgore di Invillino la scorsa settimana

Immagine di repertorio

Tre anni di squalifica per Federico De Antoni, centrocampista dell'Ovarese, reo di aver mostrato i prorpi genitali al pubblico presente durante una partita tra il suo team e la Folgore di Invillino la scorsa settimana.

Ne dà notizia il sito Udinetoday.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giudice sportivo ha argomentato così la maxi-sanzione: «Tre anni di squalifica per essersi rivolto in direzione della tribuna, che si trovava ad una distanza di circa 10 metri, abbassandosi i pantaloncini e le mutande così mostrando i propri genitali al pubblico presente. Questo Giudice Sportivo, valuta particolarmente grave il comportamento del giocatore, in alcun modo scriminato e/o giustificato dalla refertata provocazione degli spettatori, ritenendo di configurare la fattispecie non come un gesto osceno ma come un atto osceno, essendosi perfezionata l’azione in un luogo aperto al pubblico, con l’aggravante che verosimilmente all’interno dell’impianto sportivo potevano essere presenti anche persone minori degli anni 18. Atto che secondo il comune sentimento, è idoneo ad offendere il pudore. Altro è il gesto osceno, che è a sua volta censurabile ed esso stesso espressamente sanzionato dalla Giustizia Sportiva il cui significato etimologico consiste in un atto o movimento della persona e specialmente delle braccia e delle mani, spesso per dar forza alla parola o esprimere mimicamente un concetto». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Coronavirus, spopola sul web il nuovo grafico di un ricercatore di Trieste

  • Coronavirus, numeri choc alla casa di riposo La Primula: 39 su 40 positivi

  • Nuova ordinanza Fvg: confermato blocco fino a Pasquetta e obbligo di mascherine e guanti nei supermercati

  • Coronavirus, in Fvg cala il numero dei contagiati e cresce quello dei guariti

  • Coronavirus, Trieste tra le città più colpite del Nordest

Torna su
TriestePrima è in caricamento