Catturato serpente di un metro e mezzo alle scuole di San Luigi

Il rettile, comunque non pericoloso per l'uomo, aveva destato preoccupazione e paura, soprattutto per la presenza di numerosi bimbi in zona scuole dove era stato avvistato. Catturato dai Vigili del fuoco e dalla Protezione animali, sarà liberato nell'Oasi del Farneto

Foto della nostra lettrice Sara Fornasaro Scotto

Vigili del fuoco e volontari della Protezione animali hanno catturato il serpente, un Colubro Esculapio tipico delle zone carsiche, accanto alle scuole Collodi e Millebimbi del rione San Luigi.

Il rettile non pericoloso per l’uomo, ha provocato comunque spavento e preoccupazione per i genitori dei bimbi frequentanti le scuole della zona.

In un primo momento era stato avvistato in via San Pasquale da un genitore che stava accompagnando la sua bambina a scuola che ha subito allertato i Vigili del fuoco e l’ENPA.

Tratto in sicurezza dall’albero dove si era rifugiato, il rettile è stato preso in consegna dalla protezione animali che lo libererà nell’Oasi naturale del Farneto, luogo più adatto a un animale del genere.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Testate e spintoni in largo Barriera: in carcere il 26enne ubriaco

    • Cronaca

      Rapina al Caddy's: commessa minacciata con la pistola e bottino da 200 euro

    • Incidenti stradali

      Incidente in via Gatteri: scontro tra bus e auto (FOTO)

    • Economia

      Lavoro in Fvg, Ires: assunzioni a tempo indeterminato - 41,4 %

    I più letti della settimana

    • Terrore in largo Barriera: un gruppo di giovani semina il panico aggredendo i passanti

    • Degrado in pieno centro e in pieno giorno: si cala i pantaloni e urina in piazza Sant'Antonio

    • Grave incidente in via Flavia: scooterista ferito (FOTO)

    • Incendio in una villa a Domio: un ferito grave

    • Ubriaco molesto alla fermata, interviene un tassista che accompagna la ragazza a casa gratis

    • Testate e spintoni in largo Barriera: in carcere il 26enne ubriaco

    Torna su
    TriestePrima è in caricamento