Chiudono un anziano nel bagagliaio e guidano fino al confine

E'successo a Novo Mesto, in Slovenia: tre irregolari hanno fermato l'uomo per chiedere cibo e un passaggio in Italia. Sono stati riammessi in Slovenia dove verranno processati per i reati commessi

Rinchiudono un uomo anziano nel bagagliaio della sua auto e la usano per raggiungere il confine italiano. È successo ieri sera, mercoledì 8 maggio, a Novo Mesto in Slovenia: due algerini ed un marocchino, dopo essersi avvicinati all'uomo gli hanno chiesto cibo e acqua, e al suo rifiuto di un passaggio verso l'Italia hanno deciso di legarlo e di rinchiuderlo nel cofano dell'auto, con cui poi hanno proseguito il viaggio.

Le ricerche della Polizia

Arrivati al confine verso l'abitato di Lokev, i malviventi hanno abbandonato il mezzo con il proprietario ancora al suo interno, e sono scappati armati di coltello. Allertati dalla Polizia slovena, gli operatori della Polizia di Frontiera con l'ausilio della Squadra Volante della Questura hanno iniziato le ricerche degli aggressori, che sono stati rintracciati poco dopo e fermati nonostante i tentativi di fuga messi in atto. Identificati e denunciati per ingresso irregolare e per il porto del coltello, gli stranieri sono stati riammessi in Slovenia dove verranno processati per i reati commessi.

Minaccia la Polizia, arrestato 31enne colpito da Daspo urbano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

Torna su
TriestePrima è in caricamento