Chiudono un anziano nel bagagliaio e guidano fino al confine

E'successo a Novo Mesto, in Slovenia: tre irregolari hanno fermato l'uomo per chiedere cibo e un passaggio in Italia. Sono stati riammessi in Slovenia dove verranno processati per i reati commessi

Rinchiudono un uomo anziano nel bagagliaio della sua auto e la usano per raggiungere il confine italiano. È successo ieri sera, mercoledì 8 maggio, a Novo Mesto in Slovenia: due algerini ed un marocchino, dopo essersi avvicinati all'uomo gli hanno chiesto cibo e acqua, e al suo rifiuto di un passaggio verso l'Italia hanno deciso di legarlo e di rinchiuderlo nel cofano dell'auto, con cui poi hanno proseguito il viaggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le ricerche della Polizia

Arrivati al confine verso l'abitato di Lokev, i malviventi hanno abbandonato il mezzo con il proprietario ancora al suo interno, e sono scappati armati di coltello. Allertati dalla Polizia slovena, gli operatori della Polizia di Frontiera con l'ausilio della Squadra Volante della Questura hanno iniziato le ricerche degli aggressori, che sono stati rintracciati poco dopo e fermati nonostante i tentativi di fuga messi in atto. Identificati e denunciati per ingresso irregolare e per il porto del coltello, gli stranieri sono stati riammessi in Slovenia dove verranno processati per i reati commessi.

Minaccia la Polizia, arrestato 31enne colpito da Daspo urbano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Morto a soli 27 anni Nicola Biase, tenente dell'Esercito in servizio a Trieste

  • Caso positivo fa scattare una trentina di tamponi a Trieste: altri sette contagi

  • La Polizia Locale piange Sergio Zucchi, il vigile buono e dal grande impegno civico

  • La bambina scomparsa in Carso non è mai esistita, interrotte le ricerche

  • Tragedia a Sella Nevea: donna 55enne muore dopo un volo di 50 metri, abitava a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento