Tornano i cigni a Miramare: l'iniziativa dei gruppi "Nimvdm" e "Te son de Trieste se..."

Dopo l'iniziativa delle begonie, i social-gruppi lanciano un altro progetto per riportare nei laghetti a lato del parterre una coppia di cigni: basta donare 1 euro

immagini di repertorio

Nati come provocazione e come libero sfogo creativo, i due maggiori e più attivi gruppi Facebook triestini, NIMDVM Ndeinmonadevostramare e Te son de Trieste se..., tornano ad aiutare la città. Di recente avevano promosso la raccolta per la signora Violetta, scippata della pensione del marito appena uscita dalla Posta, beneficenza poi diventata doppia perchè erano stati raccolti oltre 1400 euro a fronte del furto di 600 euro e, in accordo con l'anziana derubata, era stato deciso di devolvere ai terremotati gli 800 euro in più. 

Tra i molti altri casi in cui questi due gruppi hanno portato avanti iniziative a favore della comunità o dei singoli (vedi il camion pieno di aiuti partito per i luoghi colpiti dal recente sisma nel Centro-italia o i soldi raccolti per la famiglia che viveva con la casa infestata dai topi), uno in particolare li ha consacrati, cioè le begonie a Miramare. 

Era lo scorso 10 aprile quando oltre 200 piantine erano stato depositate davanti il parterre (allora ancora in fase di ultimazione), ma la reazione della direzione del Castello e del Parco aveva provocato una "ribellione" popolare e politica (con voci unanimi da più fronti): infatti le begonie erano state fatte sparire e addirittura era stato dichiarato che sarebbero state buttate via. In qualche giorno di "trattativa" però, si è giunti alla risoluzione del problema e addirittura, oltre a piantare le 200 begonie in varie zone del Parco, la direzione ne aveva chieste altre 70. 

13apr16. Begonie piantate a Miramare (Foto di Emanuele Esposito)Un successo dovuto anche alla caparbietà e volontà dei due amministratori dei gruppi, Alberto Kostoris (Nimvdm) e Max Tramontini (Te son de Trieste se...), coinvolti anche nell'evento congiunto Comune-Fipe dell'"amatriciana solidale" in Ponterosso. Grazie al caso begonie, i due gruppi (insieme a quelli di "Semo triestini e po bon" e i "Volontari per Trieste Pulita") hanno intavolato una "progettazione" condivisa con la direzione del Parco di Miramare e oggi hanno lanciato la raccolta fondi per riportare una coppia di cigni nei laghetti a lato del Parterre. 

L'iniziativa, vedrà il posizionamento di alcuni salvadanai nei locali Bar pasticceria La Perla (via Santa Caterina), Gelateria Semola (Piazza Cavana) e Arriba Arriba (via Nazionale/Opicina): la consegna ufficiale è già prevista per il 23 ottobre alle 11 presso il parterre del Parco di Miramare. 

«Dopo le begonie ma questa volta di concerto con la direzione del Parco prosegue la concreta dimostrazione d'amore dei triestini per Miramare. Il laghetto vicino al Parterre da tempo era orfano dei suoi cigni - spiega Kostoris -. Abbiamo cosi pensato di regalarne una coppia (costo circa 700 euro, ndr), per contribuire a far tornare il Parco ai suoi antichi splendori. Dopo alcuni mesi di gestazione, ci siamo finalmente. Un euro per i cigni e in breve raccoglieremo il necessario per questa bella iniziativa. La consegna avverrà il 23/10 alle 11 presso il Parterre. Tutta la cittadinanza è invitata». 

Potrebbe interessarti

  • Pomodori secchi, proprietà benefiche e preparazione in casa

  • Usi e benefici della lavanda, come coltivare la pianta dal profumo incantevole

  • I trucchi per avere abiti perfetti senza stiratura, anche durante le vacanze

  • Ricetta cheesecake ai frutti di bosco, il dolce estivo da provare

I più letti della settimana

  • Fuoriesce del materiale radioattivo, tre operai all'ospedale

  • Schianto mortale a Sant'Andrea: 54enne perde la vita

  • Euro 6, le novità sulle vetture di nuova immatricolazione

  • Allerta meteo: in arrivo forti temporali su tutto il FVG

  • Incidente in ex GVT: padre e figlia in ospedale

  • Triestina-Juventus al Rocco sabato sera, manca solo l'ufficialità

Torna su
TriestePrima è in caricamento