Cinque migranti sul sedile posteriore, arrestati due passeur

L'arresto è avvenuto ad opera della Polizia in autostrada nei pressi di Duino è avvenuto alcuni giorni fa. A finire nei guai un 35enne di origine tunisina e un cittadino di origine pakistana di 34 anni. Sul sedile posteriore della macchina italiana erano "stipate" tre persone di origine irachena e due iraniani

Il 15 aprile scorso due passeur di origine rispettivamente tunisina e pakistana sono stati arrestati dalla Polizia di Stato di Duino Aurisina con l’accusa di favoreggiamento all’immigrazione irregolare. I due erano a bordo di un’autovettura con targa italiana e trasportavano cinque cittadini stranieri, la maggior parte intorno ai 30 anni e provenienti dall’Iraq e dall’Iran.

Il fermo è avvenuto in A4 nei pressi di San Giovanni di Duino mentre stavano guidando in direzione Venezia. I cittadini stranieri a bordo dell’autovettura sono stati messi a disposizione dell’Ufficio Immigrazione della Questura per i provvedimenti di competenza.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Purtroppo,quando arrivano rimangono,nonostante Salvini che aveva promesso di rimpatriarne cinquecentomila e non ha rimpatriato nessuno.

  • a calci in c.. fino in pakistan e che xe porti indrio un pochi de PDioti!!!

  • La situazion ormai xe completamente fora controllo...

    • per forza ogni roba giusta che fa o vol far Salvini quele m. e. r. d. e. de PDioti ghe meti i bastoni tra le riode ma se avvicina maggio per le elezioni e quei schifosi sparirà.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Shock sulla 20, presunta aggressione a ragazza di 17 anni

  • Cronaca

    Sfonda la vetrata di un negozio e ruba 2.600 euro: arrestato

  • Cronaca

    Trieste-Malta, nuovo volo per raggiungere il Mediterraneo

  • Cronaca

    Giorgi lancia il progetto per rivitalizzare le piccole botteghe

I più letti della settimana

  • Auto perde il controllo e si cappotta sul Raccordo Autostradale (VIDEO)

  • Vivono in 35 metri quadri dopo aver perso tutto, la storia di una famiglia a Opicina

  • Shock sulla 20, presunta aggressione a ragazza di 17 anni

  • Sequestra una donna al settimo mese di gravidanza: arrestato

  • Donna trovata morta nel bagagliaio dell'auto

  • La rivista Limes accende il dibattito sul "caso" Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento