Clandestini: fermati 10 immigrati irregolari in Carso

i tratta di quattro donne e sei uomini di nazionalità eritrea

Dieci immigrati irregolari di nazionalità eritrea sono stati fermati nel fine settimana sull’altopiano carsico dalle pattuglie della IV Zona Polizia di Frontiera – Settore di Trieste. Si tratta di quattro donne e sei uomini, di età compresa tra i 24 e i 35 anni, che camminavano lungo la strada provinciale 1 in direzione di Opicina. Al termine delle attività di polizia, per tutti e dieci è stato avviato il consueto procedimento amministrativo.

Secondo i primi accertamenti, i migranti eritrei sarebbero entrati in Italia illegalmente a bordo di un furgone e, una volta abbandonati dal conducente, avrebbero proseguito a piedi. Prima di arrivare in Italia, avrebbero risalito insieme la c.d. rotta balcanica partendo dalla Grecia. Per il tragitto avrebbero pagato agli organizzatori diverse migliaia di euro a testa; per alcuni, la destinazione finale del viaggio era il Nord Europa.

Alcuni giorni fa, la Polizia di Frontiera aveva fermato, in diversi controlli di retrovalico sul Carso, tredici cittadini eritrei e quattro egiziani, tutti irregolari e senza documenti. I cittadini egiziani, di cui due erano minorenni, viaggiavano su un’autovettura con targa irlandese il cui conducente, un cittadino ungherese, è stato denunciato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cappotto, come scegliere il modello giusto in base alla tua silhouette

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

  • Trieste e Vienna sempre più vicine: in arrivo il nuovo collegamento ferroviario

Torna su
TriestePrima è in caricamento