Regeni: insediata la Commissione parlamentare d'inchiesta

Soddisfazione da tutti i gruppi politici. Il presidente Palazzotto (LeU): "Restituire verità e giustizia per la morte di Giulio Regeni dev'essere una priorità Per il nostro paese"

La Commissione parlamentare d'inchiesta sulla morte di Giulio Regeni si è insediata oggi a palazzo San Macuto a Roma. Erasmo Palazzotto, deputato di LeU, è stato eletto presidente, e tra i vicepresidenti la deputata del PD, Debora Serracchiani. "La attende un compito duro e importante - ha detto il presidente della Camera, Roberto Fico -, mentre soddisfazione è stata espressa da tutti i gruppi politici. Così ha twittato Palazzotto: "Spero di essere all'altezza della fiducia che il Parlamento mi ha concesso e della responsabilità che insieme ci siamo assunti. Restituire verità e giustizia per la morte di Giulio Regeni dev'essere una priorità Per il lnostro paese".

Regeni, Di Maio ai genitori: "Stallo con Egitto non più tollerabile"

Serracchiani (PD): "Regeni non diventi uno dei misteri d'Italia"

Debora Serracchiani, eletta vicepresidente della commissione, ha dichiarato: "Far parte di questa commissione è un onore e una responsabilità, uno stimolo a impegnarsi ancora di più in rappresentanza del Parlamento, della famiglia e della nostra gente. La morte di Giulio, le molte ombre che ancora l'avvolgono, rischiano di diventare uno dei troppi misteri d'Italia: noi abbiamo il compito di evitare che il tempo e possibili depistaggi nascondano per sempre il volto di esecutori e mandanti di un assassinio che grida allo scandalo".

De Carlo (M5S): "Iniziare il prima possibile"

La deputata M5S, Sabrina De Carlo, in una nota scrive che "un passo decisivo verso il tanto atteso avvio dei lavori é stato finalmente fatto. Abbiamo sempre avuto come unico obiettivo  l'avvio dei lavori in tempi stretti, sottraendoci alla spartizione dei ruoli perché atteggiamento tipico di una politica obsoleta e di vecchio stampo che non ci é mai appartenuto. Lo dimostra il fatto che la nostra unica richiesta sia sempre stata di iniziare a lavorare il prima possibile. Ora finalmente ci siamo", 

La piattaforma web

Intanto è nata sul web Regenifiles, una piattaforma dove chiunque, in modo anonimo e sicuro, potrà inviare informazioni o documenti utili all'accertamento della verità sull'omicidio di Giulio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Test Invalsi obbligatori per superiori e medie, ecco le date e i contenuti delle prove

  • Errore tecnico dell’Inps nel calcolo delle pensioni di dicembre e gennaio: ecco cosa fare

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • Frontale tra due auto sulla SP1: tre persone estratte dai Vigili del Fuoco

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Chiude il "Caffè dei libri": il tribunale dichiara il fallimento

Torna su
TriestePrima è in caricamento