Controlli speciali della Polizia: arrestato in stazione con un chilo di hashish

La droga, spacciata al dettaglio, avrebbe potuto consentire un guadagno di oltre 10.000 euro

Un altro risultato dei servizi specifici in materia di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti ottenuto dalla Polizia di Stato: intorno alle 22 circa di ieri, 5 aprile, le pattuglie della Squadra Mobile hanno effettuato controlli mirati agli arrivi dei passeggeri presso i convogli della stazione centrale di Trieste; in tale contesto l’attenzione degli investigatori è stata attirata da un giovane straniero che, accortosi a distanza della presenza di personale in divisa della Polizia Ferroviaria all’interno dello scalo, ha affrettato il passo, guadagnando l’uscita e portandosi in Viale Miramare, con il palese intento di allontanarsi velocemente.

Immediatamente bloccato, Ismail Yafa, classe 1992, nato in Afghanistan, senza fissa dimora, era in evidente stato di agitazione e quindi è stato sottoposto ad accurati controlli che hanno consentito di rinvenire, all’interno dello zaino, 18 panetti di hashish confezionati con del cellophane, del peso complessivo di circa un chilogrammo; la droga, spacciata al dettaglio, avrebbe potuto consentire un guadagno di oltre 10.000 euro.

Sulla scorta di quanto sopra, il giovane è stato tratto in arresto e posto a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trieste che coordina le indagini.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto a Prebenico, morto giovane di 38 anni

  • Tragico incidente in autostrada, morta bimba di quattro mesi

  • Grave trauma cranico dopo una "lite" tra ragazzi: 22enne in prognosi riservata

  • Muore a 38 anni dopo una caduta con la moto, Dolina piange Devan Santi

  • Scomparso in Istria un triestino di 58 anni

  • Frecce Tricolori: lunedì il volo su Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento