Controlli a Valmaura, SAP: «Probabile atto per tranquillizzare cittadini, mancano uomini»

A seguito della nota diffusa dalla Questura di Trieste, tesa a rassicurare i cittadini della zona di Rio Primario e Valmaura, il SAP auspica che ci sia in programma la richiesta di invio di personale in rinforzo, proveniente da altre città, al fine di poter garantire quanto dichiarato

«I crescenti servizi di ordine pubblico, di vigilanze e la situazione in generale della sicurezza, sta già fortemente impegnando le Forze di Polizia in “campo” sul nostro territorio, posto sulla zona confinaria».

Lo rileva in una nota Lorenzo Tamaro - Segretario Provinciale SAP.

«Temiamo - continua la nota -  che ancora una volta, quanto annunciato, sia solo un atto dovuto per tranquillizzare l’opinione pubblica e non per risolvere il problema». Tamaro Sap

«Un potenziamento a lungo termine - sottolinea - proveniente da altre provincie non è possibile, in quanto solo la Polizia di Stato consta un deficit di circa 18 mila unità e le problematiche e carenze riguardanti la sicurezza sono gravi in tutte le città d’Italia. Da tempo il SAP pone il problema sulla carenza di organico e situazioni come queste fanno riemergere in modo importante le nostre difficoltà».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Viviamo - conclude - in un periodo storico che impone l’obbligo di uno sforzo maggiore nell’investire sulla sicurezza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croazia apre anche ai turisti italiani: la console croata chiarisce la posizione del Paese

  • Intimano l'alt e gli puntano il fucile contro: la gita in bosco si trasforma in un incubo

  • Blocco unilaterale dei confini, Fedriga chiede l'intervento del Governo

  • Va a sbattere contro un cassonetto, brutto incidente in strada di Fiume

  • La Slovenia fa dietrofront: le frontiere apriranno gradualmente

  • La giunta "riscrive" il calendario delle feste: la Liberazione sarà il 12 giugno

Torna su
TriestePrima è in caricamento