Coronavirus, due casi all'ITIS: scatta la procedura di isolamento

Si tratta di due anziani residenti nella struttura di via Pascoli, precisamente nella residenza Ciclamino. "Condividiamo l'angoscia della notizia che nessuno avrebbe mai voluto ricevere".

L'ITIS ha ricevuto questa mattina dall'Azienda sanitaria Giuliano-Isontina la notizia di due positività al Covid-19; si tratta di due anziani residenti nella struttura di via Pascoli, precisamente nella residenza Ciclamino.

"La notizia ha sconcertato tutta la comunità ITIS che fino all'ultimo ha cercato di resistere con tutti i mezzi al nemico invisibile. Tutti i familiari degli anziani residenti in Ciclamino sono stati prontamente informati - scrive la nota stampa dell'ITIS -. L'edificio confinato tra le vie Pascoli, Conti, Manzoni e Gambini è la casa di una grande e numerosa famiglia all'interno della quale si intrecciano centinaia di storie umane di nonni, figli e nipoti, vicini e lontani. Intere generazioni che interagiscono tra di loro, che si tengono per mano e si accompagnano nel difficile cammino della vita".

"Tutti noi, in ITIS, ci sentiamo un po' figli e nipoti degli anziani residenti con i quali viviamo in simbiosi gioie e dolori di un'esistenza che trascorre e che ogni giorno cerchiamo di rendere loro serena, viva e vivace - si legge nella nota -. Anche le nostre mani si stringono a quelle delle famiglie poiché è vivo il sentimento di comunità che pervade ogni stanza, corridoio e angolo dell'ITIS. Soffriamo anche noi, comprendiamo e condividiamo l'angoscia della notizia che nessuno avrebbe mai voluto ricevere. Continuiamo a stare accanto agli anziani affinché nessuno resti solo e nessuno indietro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In questo difficile momento stiamo mettendo in atto tutte le prescrizioni che ci vengono indicate dalle autorità sanitarie con cui stiamo collaborando e che ringraziamo e alle quali spetta il compito delle scelte importanti. Tutti i nostri operatori sono impegnati professionalmente e umanamente ad affrontare questa nuova situazione per organizzare al meglio la contingenza, agevolando il compito dei medici e seguendo pedissequamente le indicazioni che ci vengono fornite" conclude la nota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento