Corsa di Carnevale: 100 partecipanti e migliaia di persone alla cerimonia d'apertura (FOTO)

Una marcia non competitiva di stampo goliardico lungo un percorso di 4 km

Roberto de Gioia

E' stato aperto ufficialmente oggi con la consegna delle chiavi al re e alla regina il carnevale di Trieste 2017. La cerimonia in piazza Unità è seguita alla I edizione della “Corsa di carnevale”, marcia non competitiva a passo libero organizzata da Trieste Atletica la cui I edizione ha fatto registrare un grande successo. La marcia non competitiva di stampo goliardico di 4 km, promossa dal comitato di coordinamento per il carnevale di Trieste e organizzata da Trieste Atletica, stamattina ha visto prendere il via da piazza Unità oltre 100 partecipanti ed è stata affrontata a passo libero da un variopinto e festoso corteo in maschera con moltissimi bambini e anche qualche cane al seguito, accompagnato dalle note della Banda Vecia Trieste attraverso un percorso pedonale nel centro cittadino per chiudersi con l'arrivo del corteo del re e della regina del carnevale, giunti in carrozza a cavalli, e la cerimonia di consegna delle chiavi della città alle maschere. Un'edizione zero che, vista la grande partecipazione e il gradimento riscosso, hanno riferito gli organizzatori della corsa - verrà sicuramente ripetuta negli anni a venire anche con l'aggiunta di qualche novità.

Ad aprire ufficialmente l'edizione 2017 è stata come sempre la tradizionale e attesa cerimonia di consegna delle chiavi al re e alla regina tenutasi un una piazza gremitissima di folla (qualche migliaio di persone e soprattutto bambini in costume) da parte dell'assessore comunale al turismo, Maurizio Bucci alla presenza del presidente del comitato di coordinamento per il carnevale di Trieste con l'accompagnamento musicale della Banda Refolo. Consegnando simbolicamente le chiavi della città per dieci giorni alle maschere, Bucci ha ricordato che uno dei simboli di questi giorni di festa, il coriandolo, è stato inventato proprio a Trieste e ha annunciato l'intenzione dal prossimo anno di tenere la cerimonia di consegna in un luogo simbolico: la casa di piazza della Borsa da dove il giovane Ettore Fenderl nel 1876 lanciò i primi coriandoli e dove verrà anche apposta una targa in ricordo di questa invenzione tutta triestina che da allora ha reso più allegri e colorati i carnevali di tutto il mondo.

DSC05921-2

DSC05882-2

DSC05886-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DSC05898-2DSC05936-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento